COMUNITÀ

Pescatori cercasi per reti inutilizzate

  • Pubblicato il: 15/05/2017 - 12:35
PAESAGGI

Ormai non c’è convegno che non inneggi alle sinergie, alle intese tra soggetti, ma stentano ad affermarsi esperienze in cui davvero si attivino connessioni stabili, tra operatori complementari diffusi sul territorio, reti di pescatori che valorizzino le ostriche e non solo le perle
 

Autore: 
Paolo Castelnovi

Musei: l'Evoluzione della specie

  • Pubblicato il: 15/05/2017 - 12:21
MUSEO QUO VADIS?

Cosa, come saranno i musei del futuro? Dalla “Casa delle Muse” di tolemaica concezione, l’istituzione culturale per eccellenza ha attraversato sorti alterne. “Oggi discutiamo più della sua sussistenza che della sua esistenza”. Una riflessione di Patrizia Asproni. Musei “ di uso quotidiano. Non più e solo mete turistiche o didattiche, né one-shot experiences, ma centri di gravità permanente –  in costante evoluzione - della vita delle comunità, animati da nuovi linguaggi 
 

Autore: 
Patrizia Asproni

Ricostruire il senso dei luoghi, passeggiando per Sentieri Contemporanei

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:09
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Sentieri Contemporanei è un progetto triennale di sviluppo territoriale a base culturale promosso da Fondazione di Sardegna, con Decamaster (Master in Diritto ed Economia per la Cultura e per l'Arte) dell'Università di Sassari e Zerynthia. Palinsesto mobile di interazione tra arte, scienza e formazione, trova il filo conduttore nella grande installazione modulare No Man's City / La Città di Tutti di Yona Friedman con Jean-Baptiste Decavéle che costituisce lo scenario delle varie tappe dell'iniziativa 

Autore: 
Giangavino Pazzola

Architettura in Città e nuove pratiche dell’abitare

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 09:39
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Il Festival si mette in discussione e innova la formula. A fine maggio si è tenuta la  sesta edizione di Architettura in Città, festival organizzato dalla Fondazione per l’Architettura – Torino sul  tema”Abitare la Città”,  la città come casa, per dibattere e confrontarsi sulle complesse relazioni tra i modi dell’abitare e la città contemporanea, intesa come il luogo della vicinanza, della diversità e dell’incontro. Uno sforzo progettuale che non si esaurisce a microfoni spenti, che già lavora per diventare progetto biennale, ma che apre le porte al lancio di un nuovo bando promosso da Ordine degli Architetti della Provincia di Torino e Unione Industriale torinese relativo al concorso di idee per il rinnovamento e la valorizzazione del complesso architettonico sede dell’Unione Industriale.  Il Festoival diventa biennale. “Crediamo che le giornate del Festival debbano essere l’esito di un percorso di lungo periodo che favorisca la partecipazione attiva dei cittadini e degli architetti”, afferma il presidente Giorgio Giani
 

Autore: 
Giangavino Pazzola

SUD IN TRASFORMAZIONE. SAN BERILLO, SPERIMENTASI NUOVA CITTADINANZA

  • Pubblicato il: 15/05/2017 - 18:27
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Cosa accade dopo l’aggiudicazione di un bando. Uno dei tre progetti ad essere finanziato nel 2015 con il concorso di idee BOOM Polmoni Urbani, il progetto Trame di Quartiere interviene su un’area di Catania che fino a qualche anno fa sembrava destinata alla desertificazione sociale, preliminare d investimenti immobiliari speculativi. Ma la storia sta andando diversamente, tra abitanti che divengono comunità, visioni di impresa sociale e memorie riconnesse. E con una inaspettata vicenda di filantropia spontanea
 

Autore: 
Francesco Mannino

ALL’APERTO CON ZEGNA. PER FARE LUOGHI ATTRAVERSO LA COMUNITÀ

  • Pubblicato il: 14/04/2017 - 22:32
FONDAZIONI D'IMPRESA

All'aperto è un progetto ideato dalla Fondazione Zegna per stimolare l’accessibilità alla fruizione dell’arte contemporanea: un’interazione tra artisti e la comunità locale, e ripensare gli spazi di una realtà territoriale complessa per farne luoghi d’interesse su scala nazionale e internazionale. Curato da Andrea Zegna e Barbara Casavecchia, dal 2008 ad oggi, con cadenza quasi annuale, All’aperto genera nel territorio di Trivero delle opere di arte pubblica site specific, coinvolgendo nel tempo autori come Daniel Buren, Alberto Garutti, Stefano Arienti, Roman Signer, Marcello Maloberti, Dan Graham, Liliana Moro. Un notevole sforzo in termini progettuali, considerata la dislocazione geografica rispetto alle mappe “tradizionali” del mondo dell’arte, ma con impatti significativi sul senso del territorio e della comunità. L’edizione di quest’anno ha registrato uno scarto pratico, sviluppandosi con una serie di laboratori che hanno fatto emergere la dimensione immateriale dei processi sociali e cognitivi che avvengono in quel luogo. Protagoniste di All’aperto 2016 sono state Laura Pugno – artista dai natali triveresi – e Alek O, con progetti restituiti alla comunità e agli addetti ai lavori attraverso una mostra documentativa finale. E stata prodotta e acquisita, inoltre, la composizione sonora di Valentina Vetturi, intitolata Alzheimer Café, che ha collaborato con il Centro Diurno Alzheimer “Antonio Barioglio” e la Casa di Riposo "Sella Borsetti Facenda" a Mosso. Abbiamo discusso con Andrea Zegna e Laura Pugno del progetto dell’artista “Ci vediamo in centro” 
 

Autore: 
Giangavino Pazzola

Siracusa Città Educativa, un esperimento per ripensare le comunità

  • Pubblicato il: 13/02/2017 - 23:40
CULTURA E WELFARE

Coinvolgere le comunità per trasformare le città: nel capoluogo siciliano si sperimenta un progetto lungo, lento e visionario, in cui il ruolo educativo non è frammentario e delegato solo a scuole o famiglie, ma diventa una questione collettiva, civica e urbana. Un progetto che invita a collaborare attraverso pratiche quotidiane e impatta sulla vita dei siracusani, ma che ha bisogno di diventare sistema e non solo episodio. E ritorna la questione del budget pubblico da dedicare all’innovazione sociale e culturale. Ne parliamoad un anno dall’avvio del progetto con Valeria Troia, Assessore Comunale Politiche scolastiche, Educative, Giovanili, Infanzia, Università, Decoro Urbano, Informatizzazione e Modernizzazione, Volontariato, Periferie. Prima un video che sintetizza la visione Educating Cities video concept

Autore: 
Francesco Mannino

SCOSSE DI COMUNITÀ. PER UNA RI-COSTRUZIONE

  • Pubblicato il: 13/12/2016 - 20:44
PAESAGGI

Dopo il recente sisma, la situazione particolarmente critica sta mobilitando in Umbria l'intervento di numerose comunità e fondazioni. Un territorio profondamente colpito, a livello sociale ed economico, ma anche nella sua identità. Fondamentale l'attivazione di processi perché la ricostruzione possa trasformarsi in opportunità
 

Autore: 
Maria Elena Santagati

UN VIAGGIO TRA LE BUONE PRATICHE DI CITTADINANZA ATTIVA. L’ECOMUSEO CASILINO.

  • Pubblicato il: 12/12/2016 - 23:45
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Le periferie cittadine sono aree ad elevata complessità sociale, ma nel contempo luoghi interculturali ad alta potenzialità. A Roma convivono un immenso patrimonio storico-artistico, che attrae oltre 13 milioni di turisti all'anno, e aree degradate, oggetto di  speculazione edilizia e di incuria da decenni. Una di queste è il Comprensorio Casilino, quadrante est del territorio capitolino, dove una straordinaria ricchezza del patrimonio storico, paesaggistico e culturale, a lungo oscurata, rappresenta una vera e propria risorsa. Il progetto dell’Ecomuseo Casilino AD DUAS LAUROS, uno dei vincitori del Bando Periferie 2016, costituisce un’opportunità per la salvaguardia e la valorizzazione non solo dell’area, ma anche della città. Portato avanti con grande impegno dal tessuto associativo locale, rappresenta una buona pratica di cittadinanza attiva in grado di dare impulso alle politiche territoriali e di rigenerazione urbana
 

Autore: 
Francesca Sereno

I MUSEI COME RISERVA DI MEMORIA QUANDO LA MEMORIA CI ABBANDONA

  • Pubblicato il: 15/04/2016 - 14:15
CULTURA E WELFARE

Il Museo Marino Marini presenta insieme ai suoi partner al convegno internazionale Musei Arte e Alzheimer di Firenze il progetto MA&A Museums Art & Alzheimer’s. Una best practice che abbatte i confini dati dalla malattia attraverso l’arte e la creatività, sviluppando un crossover culturale tra il mondo dei musei e il settore socio-sanitario. Rendere l’arte accessibile alle persone con Alzheimer e a chi se ne prende cura. Questo l’impegnativo tema al centro del Convegno internazionale «Musei Arte e Alzheimer» - tenutosi a Firenze nell’Auditorium di Sant’Apollonia

Autore: 
Roberta Bolelli e Sendy Ghirardi

Ivrea, laboratorio di innovazione per il XXI secolo?

  • Pubblicato il: 21/03/2016 - 08:07
OPINIONI E CONVERSAZIONI

La candidatura Unesco di «Ivrea, città industriale del XX secolo», che sarà esaminata in occasione della 42° sessione del Comitato per il Patrimonio Mondiale nel corso dell’anno 2018, è stata l'occasione per individuare una strategia di valorizzazione dell'esperienza olivettiana, ripensando all'identità della cittadina eporediese del futuro. Le conversazioni con Laura Salvetti, Assessore Cultura e Turismo del Comune di Ivrea, Daniele Jalla, Presidente di Fondazione Guelpa, e Alberta Pasquero, Presidente di Fondazione Ruffini e amministratore delegato del BioIndustry Park, ci hanno fornito chiavi di lettura ed elementi di riflessione sulle piste di futuro di un territorio pieno di risorse

Autore: 
Francesca Sereno

Open Incet , Centro di innovazione aperta della città di Torino, promosso da Fondazione Brodolini

  • Pubblicato il: 14/02/2016 - 10:18
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Con tre progetti di riqualificazione urbana come l’Incubatore Sociale del Comune di Milano FabriQ  a Quarto Oggiaro, il Centro di Innovazione Aperta Open Incet della città di Torino nel quartiere Barriera Milano e il Milano Hub Makers – MHUMA in via D’Azeglio, che aprirà ainizio 2017, la Fondazione Brodolini, basata a Roma,  si attesta fra le più attive istituzioni votate all’innovazione sociale attraverso la riqualificazione urbana. Ne parliamo con Fabio Sgaragli, Open & Social Innovation Manager

Autore: 
Neve Mazzoleni

Gener/azioni. La prima giornata della generatività sociale

  • Pubblicato il: 15/12/2015 - 16:01
FARE RETE

Genius Loci – L’Archivio della Generatività Italiana   ha raggiunto quest’anno i 100 casi e per l’occasione ha lanciato un appuntamento pubblico a Milano, per il prossimo 18 dicembre presso Umanitaria, Salone degli Affreschi

Autore: 
Francesco Mannino

The 2030 Agenda for Sustainable Development: quali opportunità per le fondazioni?

  • Pubblicato il: 19/11/2015 - 14:28
SPECIALI

SPECIALE ASSIFERO. The 2030 Agenda for Sustainable Development: quali opportunità per le fondazioni? Intervistiamo a Jenny Hodgson - Director of Global Fund of Community Foundations (GFCF)
 

Autore: 
Emanuela Gasca

Luoghi e paesaggi «per sempre, per tutti»

  • Pubblicato il: 14/05/2015 - 18:02
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Come valorizzare il patrimonio culturale? Il XIX Convegno Nazionale del FAI (Fondo Ambiente Italiano) del 17 aprile scorso ha fornito spunti interessanti da casi virtuosi. Con un filo conduttore: rendere l'arte e la cultura accessibile e comprensibile, a partire dai cittadini

Autore: 
Francesca Sereno

Il museo del futuro è condiviso

  • Pubblicato il: 15/03/2015 - 20:13
NOTIZIE

Con la Riforma delle Province (L. 56/2014, cosiddetta «Legge Delrio») il futuro di centinaia di strutture e servizi culturali su tutto il territorio nazionale è ancora una incognita. Quali enti li prenderanno in carico? Attraverso l’esperienza di Giuseppe Ariano percorriamo la genesi e i risultati gestionali di uno di questi, il Museo Archeologico Provinciale di Salerno, interessante modello di «gestione dal basso»

Autore: 
Giuseppe Ariano

Pagine