Fondazione Sardi Arte

Neve Mazzoleni

L'arte sfida il pubblico a un impegno sociale

  • Pubblicato il: 16/05/2017 - 17:59
CULTURA E WELFARE

Aperta fino al 20 agosto la mostra a cura di Massimiliano Gioni che dal tema delle migrazioni e della crisi dei profughi, rivendica il diritto dell’immagine in arte, ovvero il diritto della narrazione empatica, letteraria, multi-sfaccettata e umana degli eventi della realtà, rispetto al cannibalismo mediatico che impone la dittatura dell’unica analisi della realtà. Un progetto a quattro mani fra due istituzioni fra le più attive nell’offerta culturale milanese: Fondazione Trussardi e Fondazione la Triennale. Con Fondazione Cariplo
 

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Un ricco autunno per il Museo Marino Marini di Firenze: porte aperte per conversazioni fra la museologia e l’arte contemporanea in dialogo con la città.

  • Pubblicato il: 15/10/2017 - 20:02
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Il Museo Marino Marini  ha inaugurato un nuovo corso: dialogo con la città, oltre i circuiti del turismo internazionale, divulgazione e incontri aperti anche ai non esperti per avvicinare all’arte contemporanea, apertura della sede museale come luogo di comunità, dove dedicarsi del tempo. Una formula “slow museum” che scommette sulla fidelizzazione e la qualità. Ne abbiamo parlato proprio con Patrizia Asproni, Presidente del Museo, che a Firenze ha ri-portato la sua consolidata esperienza nella gestione culturale.

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Leggere gli scenari culturali attraverso gli Open Data: la sfida del bando Open Data per la Cultura 2017

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 10:23
BANDI E CONCORSI

cheFare, Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo hanno lanciato il 20 aprile il bando Open Data per la Cultura 2017. Una call per ricercatori, artisti, designer capaci di leggere i dati raccolti in anni di bandi a favore del settore dell’impresa culturale emergente, per proporre soluzioni innovative di intepretazione e divulgazione, proseguendo nell’analisi degli scenari attuali.
Solo due le proposte che saranno premiate. Le candidature sono aperte dal 15 maggio  fino al 24 agosto attraverso il sito di cheFare
 

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Ci vede lontano “Viva l’Arte Viva”?

  • Pubblicato il: 16/05/2017 - 15:17
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

La critica d’arte non è la nostra missione, ma poteva mancare il nostro sguardo sulla 57ma Biennale di Venezia, la più spettacolare messa in scena del sistema,  del fermento dell’arte  contemporanea? Dopo la delusione di Documenta ad Atene, in una Venezia senza eguali, anche di attenzione mediatica, tra meraviglia,  party milionari, mostre muscolari,   engagement sociale  e profonde contraddizioni, la Biennale si dichiara  figlia del nostro tempo, di un mondo di diseguaglianze in cui la faglia di S. Andrea  è un eufemismo.  Christine Macel, la curatrice d’Oltralpe è riuscita a tener fede alle promesse del suo statement? “Più che mai il ruolo, la voce e la responsabilità dell’artista appaiono cruciali nell’insieme dei dibattiti contemporanei. È grazie alle individualità che si disegna il mondo di domani, un mondo dai contorni incerti, di cui gli artisti meglio degli altri intuiscono la direzione”. Neve Mazzoleni, inviata speciale, ci restituisce una lettura introduttiva che invita a ulteriori visite, al di là dei vernissage, per l’esercizio di quella critica slow che ci appartiene
 

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

MUSEI COME IL MIELE: COLLABORAZIONE, SOLIDARIETÀ, PARTECIPAZIONE A NUOVEPRATICHEFEST, PALERMO.

  • Pubblicato il: 14/04/2017 - 22:30
MUSEO QUO VADIS?

La terza edizione di NuovePraticheFest, il Festival ideato da Clac e Pescevolante, con la partecipazione di GAM Palermo e Civita Sicilia, ha messo al centro lo spazio culturale, che identifica nel museo il luogo dell’attivazione sociale e abilitazione della pratica di cittadinanza. Voci di operatori a confronto sui temi dell’accessibilità, della gestione dei pubblici, dell’utilizzo del digitale, della costruzione di nuovi scenari per il futuro del sistema, dove prevale il messaggio della partecipazione attiva. Il Giornale delle Fondazioni come partner è stato presente con la sua testimonianza di ricerca
 

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

La bottega rinascimentale nell’era digitale: ConiglioViola sbarca a Milano con la mostra “Le Notti di Tino di Bagdad”

  • Pubblicato il: 24/03/2017 - 10:02
NOTIZIE

Il duo di artisti torinesi ConiglioViola apre una mostra allo Studio Museo Francesco Messina a Milano, grazie al contributo di Fondazione Cariplo, a cura dell’associazione  culturale Kaninchen-Haus. Con il pretesto letterario dell’opera Le Notti di Tino di Bagdad del 1907, della poetessa Else Lasker- Schüler, presenta un’opera completa e crossmediale, dove dalla tradizione dell’incisione su rame  e dei teatrini delle ombre, si passa alla realtà aumentata, in un grande esperimento post-cinematografico di arte pubblica che si moltiplica anche per la città. Approccio multi-mediale che caratterizza il lavoro di ConiglioViola fino dai suoi esordi: una bottega rinascimentale nell’era digitale

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Musei come miele. Ritorna Nuove Pratiche fest per riflettere sul nuovo ruolo dei Musei, come hub di produzione sociale e culturale

  • Pubblicato il: 15/03/2017 - 12:00
MUSEO QUO VADIS?

A Palermo, nella cornice dell'Ecomuseo Mare Memoria Viva si torna a parlare di innovazione culturale, varcando la soglia dei Musei. Dall'accessibilità, alle pratiche di collaborazione fra territorio e istituzioni, fino ai metodi per ampliare i pubblici e indurli alla partecipazione attiva, il Museo si pensa non solo come luogo della tutela, ma della produzione culturale e della socialità

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Culturability 2017: per nuove architetture sociali

  • Pubblicato il: 15/03/2017 - 08:40
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Avviato a Milano dalla nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli il tour nazionale di presentazione e confronto territoriale  della quarta edizione del bando di Unipolis per la riattivazione di spazi sottoutilizzati. Obiettivo: riqualificare luoghi nei quali stabilirsi con progetti culturali e creativi a forte impatto di innovazione e coesione sociale. La call è aperta dal 16 febbraio al 13 aprile 2017 con un monte in palio superiore a 400mila euro. Il lancio milanese di culturability  – rigenerare spazi da condividere in zona Pasubio, il quartiere di Milano al centro di un processo di rigenerazione urbana e forti investimenti strutturali, è simbolico: l’area è– emblema di forte vivacità sociale e culturale sui temi della sostenibilità dello sviluppo e della qualità della vita delle persone. Coraggio, innovazione e prospettiva nel lavoro collaborativo; rapporto tra pubblico e privato come paradigma sistemico; ecologia degli attori culturali e altro ancora per parlare di un nuovo sviluppo economico basato sulla cultura – tenendo assieme gli aspetti di natura economico, sociale e ambientale

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola e Neve Mazzoleni

La cultura in trasformazione. Il punto sui processi di innovazione della cultura

  • Pubblicato il: 14/11/2016 - 21:55
CONSIGLI DI LETTURA

L’associazione culturale cheFare pubblica il volume “La cultura in trasformazione. L’innovazione e i suoi processi”, ed Minimum fax, dopo quattro anni di osservazione dei processi produttivi nel settore culturale attraverso l’omonimo bando. Una narrazione polifonica, che da testimonianze personali under 40, passa a mappature scientifiche per descrivere l’industria culturale in cambiamento. Una lettura, che fotografa un Paese e un sistema in transizione, ribadendo la necessità della capitalizzazione delle esperienze, evitando di perdere la funzione di connettore sociale

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Pensare e progettare il cambiamento. Il Forum permanente dell’Arte Contemporanea italiana fa il bis a Prato

  • Pubblicato il: 14/11/2016 - 21:53
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

A un anno dal suo esordio, la piattaforma  informale di opinione degli operatori attivi nel settore dell’arte contemporanea si riunisce nuovamente a Prato,  nella giornata della riapertura del  Centro Pecci,  a celebrare simbolicamente la restituzione di un museo di grande rilevanza , offrendo analisi e proposte concrete alle politiche, con un approccio partecipato che abbandona ogni lamentazione

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Un’astronave atterra a Prato: il nuovo Centro Pecci sta per inaugurare

  • Pubblicato il: 11/10/2016 - 18:21
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Nuovo corso per la città di Prato e la Toscana: dalla patria del Rinascimento, a un grande e internazionale centro di riferimento per il contemporaneo. Abbiamo conversato con Irene Sanesi, Presidente della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, ente di gestione del Centro Pecci di Prato, che sta per riaprire dopo alcuni anni di chiusura dedicati a un grande progetto di ampliamento affidato all’architetto Maurice Nio. L’arte contemporanea come elemento strategico di valorizzazione della cultura di un intero territorio, con una particolare attenzione al pubblico e all’inclusione di altre realtà. A distanza di un anno, la giornata del Grand Opening, che vede anche l’apertura della mostra “la fine del mondo” a cura del Direttore del Centro, Fabio Cavallucci, ospita anche una nuova giornata di lavori del Forum dell’arte contemporaneaal quale partecipa anche il Giornale delle Fondazioni, moderando il tavolo di lavoro sull'Art bonus

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Art Basel Crowdfunding Initiative: un supporto per il non profit ad arte!

  • Pubblicato il: 10/10/2016 - 19:41
NOTIZIE

Continua il nostro approfondimento con ArtBasel sul progetto Crowdfunding Initiative. Abbiamo conversato con Glenn Phillips, curatore e responsabile delle Collezioni Moderna e Contemporanea del Getty Research Institute di Los Angeles, membro della giuria che seleziona i progetti più meritevoli per accedere all’iniziativa di crowdfunding di ArtBasel e il partner Kickstarter. Insieme a lui abbiamo compreso perché la Fiera commerciale di Arte Contemporanea più importante al mondo sostiene progetti culturali non profit. Traduzione con testo originale a seguire

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Crowdfunding mood

  • Pubblicato il: 12/09/2016 - 07:59
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Crowdfunding Initiative in ArtBasel è nato nel 2014, dopo una riflessione in seno alla Fiera Internazionale di Arte contemporanea e il partner Kickstarter, sulla necessità di supportare progetti indipendenti non profit nel mondo delle Arti Visive. Una piattaforma che permette di dare visibilità a iniziative in tutto il mondo, grazie alla scambio fra le rispettive community (dealers del mondo dell’arte internazionale da un lato, dinamica community dall’altro) strumento professionale ed efficace per la raccolta di fondi. 
Con un’intervista successiva, approfondiremo nel numero di ottobre, le motivazioni e indirizzi del progetto direttmante con il team di ArtBasel.
Per ora, e non è poco, abbiamo raggiunto con qualche domanda due fra le organizzazioni non profit italiane che hanno partecipato all’edizione 2016, per capire insieme a loro, dal punto di vista dei beneficiari, com’è andata. Si tratta di Radio Papesse e Fondazione Lettera 27 (con il progetto AtWork). Dal confronto sono emersi anche generosi suggerimenti per coloro che volessero tentare la sorte di una campagna di crowdfunding on line
 

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

I musei sono i nuovi centri sociali dell’epoca contemporanea?

  • Pubblicato il: 14/06/2016 - 19:19
MUSEO QUO VADIS?

Abbiamo conversato con Maria Chiara Ciaccheri, giovane progettista e formatrice esperta di temi di accessibilità alla cultura, sulla trasformazione che i musei stanno vivendo verso un dialogo più interattivo con il pubblico di riferimento, con un commento sulle nuove linee guida della comunicazione museale pubblicate dal Mibact. Il punto di vista di un operatore indipendente sul tema dell’attivazione dei pubblici alla cultura

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Diffondere la cultura dell’accountability nel settore culturale

  • Pubblicato il: 14/06/2016 - 18:45
CONSIGLI DI LETTURA

Un nuovo volume “Cultural accountability. Una questione di cultura” a cura di Stefano Monti rimette al centro il tema della necessità per il settore culturale di essere misurabile nei suoi impatti, non solo per incontrare nuovi potenziali partner economici di progetto, ma per sapersi meglio condurre, sostenere con responsabilità
 

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Il Forum non si ferma. Al via un nuovo appuntamento a Genova

  • Pubblicato il: 15/04/2016 - 16:26
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Dopo il suo esordio alla Fondazione Centro Luigi Pecci di Prato, lo scorso autunno, con 42 tavoli suddivisi in 6 macro-aree, oltre 400 relatori e 1000 partecipanti,  riparte una giornata di lavori del Forum permanente dell'arte contemporanea italiana dedicata alla macro-area pubblico/privato.  Abbiamo conversato con le curatrici di questa sessione  Ilaria Bonacossa, Antonella Crippa e Silvia Simoncelli, che con la collaborazione dell’Università di Economia e commercio di Genova e del Corso di specializzazione in management dei Beni museali della Fondazione Garrone, coordinato da Paola Dubini dell’Università Bocconi, propongono quattro tavoli di confronto propositivo sul sistema contemporaneo in Italia. Il Giornale delle Fondazioni, che segue la riflessione dalle sue origini, prosegue la partneship anche per questa occasione

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Sustain-Ability: lo strumento di accountability del settore culturale promosso da Fondazione lettera27

  • Pubblicato il: 15/04/2016 - 16:01
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Monitoraggio, accounting, storytelling: con Sustain-Ability Fondazione lettera27 propone uno strumento per tutte le organizzazioni culturali basato sulla logica della Balanced Score Card, che aiuta in modo semplice, completo e flessibile ad analizzare i propri progetti, per costruire piani strategici e comunicare con gli stakeholder. Un percorso empirico per approfondire il tema dell’accountability del settore culturale, affrontato con un approccio olistico che tiene conto anche del risk management. Ne abbiamo parlato con il team di progetto, Adama Sanneh, Cristina Perillo, Nicola Rossi, Elena Argolini

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Da Genova, il Forum permanente dell’arte contemporanea. Un passo in avanti nelle riflessioni area Pubblico/Privato

  • Pubblicato il: 15/04/2016 - 12:30
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Oltre 200 operatori dell’arte riuniti a Genova per portare avanti il dibattito e confronto sul sistema dell’arte contemporanea italiana, lanciato a Prato nello scorso autunno, in particolare sul rapporto fra settore Pubblico e Privato. 4 tavoli di lavoro ospitati nel museo di Villa Croce e restituiti in una plenaria all’Accademia Linguistica di Belle Arti

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Become like a water my friend. Parola di Alterazioni Video

  • Pubblicato il: 16/03/2016 - 00:02
LA PAROLA AGLI ARTISTI

Recentemente tornati a Milano, dove sono nati nel 2004, Alterazioni video hanno presentato un’ampia rassegna della loro produzione cinematografica dal nome TURBO FILM allo Spazio Oberdan, in collaborazione con Fondazione Cineteca Italiana e Dispari& Dispari Project. Conosciuti per il progetto Incompiuto Siciliano, che anticipando i tempi, ha avviato una mappatura di tutti i siti delle opere pubbliche lasciate incompiute, rileggendole in una nuova chiave abilitante attraverso lo sguardo artistico, Alterazioni video continua la sua scrittura cinematografica che mixa i generi ed esplora i confini dell’estetica

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

La strategia culturale della Regione Lombardia: imprese culturali e creative a sostegno della valorizzazione del Patrimonio culturale

  • Pubblicato il: 15/03/2016 - 23:40
STUDI E RICERCHE

Abbiamo messo in fila una serie di iniziative che la Regione Lombardia sta promuovendo da diversi mesi, con l’immissione di risorse cospicue per il sistema culturale, unite all’invito all’attivazione territoriale e moltiplicazione delle opportunità tramite sinergie e partnership di attori locali. Una visione di lungo periodo che parte dall’ascolto, sta liberando energie e dando visibilità a progetti imprenditoriali di alto profilo. Un messaggio per tutti: con la Cultura si fa sistema ed economia

Articolo a cura di: 
Neve Mazzoleni
Autore/i: 

Pagine