La cultura si fa, non si può solo dire

  • Pubblicato il: 09/12/2016 - 10:36
NOTIZIE

La cultura si fa (si deve fare) impresa: senza pensare di perdere il proprio valore intrinseco e in quanto impresa non può prescindere da competenze sui temi di gestione, accountability, sostenibilità, finanziamento, tecnica economica e fiscale opera. Il 15 dicembre, alla Triennale, l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano (che ha costituito una specifica Commissione dedicata all’Economia della Cultura) in collaborazione con Federculture chiama a raccolta i suoi iscritti per parlare di semplificazione, leva fiscale, cooperazione tra amenti pubblico e privato, con i relativi centri di competenza ministeriale. Una strada per rafforare il ruolo delle imprese culturali, normando nel rispetto della loro rilevanza pubblica, economica e sociale. E rafforzare il ruolo dei Commercialisti all’interno del rapporto tra politica e sistema culturale

Autore: 
Franco Broccardi

IN VASTUM STAT VIRTUS (POLITICAE)

  • Pubblicato il: 09/12/2016 - 06:26
OPINIONI E CONVERSAZIONI

La metà delle province italiane con la migliore qualità della vita è in ambiti con piccole città e reti di collaborazione: non è un caso. Ma non sappiamo impostare una politica e una regia istituzionale per quella dimensione territoriale, dopo il fallimento delle province
 

Autore: 
Paolo Castelnovi

Notizie in breve dal mondo delle Fondazioni

  • Pubblicato il: 02/12/2016 - 09:46
POST-IT

>>> M9: completati i lavori di restauro della facciata dell'ex distretto militare di via Poerio >>> In tema di cooperazione, la fondazioni bancarie impegnate nell’intervento Fondazioni for Africa Burkina Faso promuovono il video #stessaterra per sensibilizzare sull'importanza della cooperazione tra Nord e Sud del Mondo >>> Alla Triennale di Milano si parla di beni culturali e filantropia, di cui un esempio di prossima realizzazione è il Museo di Arte Etrusca a Milano >>> Nasce .ART il nuovo dominio web dedicato al mondo dell’arte >>> «Art Bonus Regione Lazio» per valorizzare il patrimonio culturale della regione >>> A Capodichino la cultura vola con easyJet >>> L’Orchestra dei Talenti Musicali in scena al Teatro Coccia con il sostegno di Fondazione CRT >>> Collaborazione triennale tra Fondazione Golinelli e Università di Modena

Autore: 
Francesca Sereno

In Sudafrica il primo Summit Mondiale della Filantropia di Comunità

  • Pubblicato il: 25/11/2016 - 09:56
NOTIZIE

#REPOST Vita. Si terrà a Johannesburg l’1 e 2 dicembre, promosso dal Global Fund for Community Foundations e dalla Global Alliance for Community Philanthropy. A rappresentare l’Italia ci sarà Carola Carazzone, Segretario Generale Assifero - Associazione nazionale delle Fondazioni e degli Enti della Filantropia Istituzionale
 

Autore: 
Anna Omodei, da VITA Magazine

Notizie in breve dal mondo delle Fondazioni

  • Pubblicato il: 25/11/2016 - 09:29
POST-IT

>>> Bando del Mibact per la gestione di 13 immobili del demanio culturale >>> Fondazione Piaggio vince i Corporate Art Awards 2016 >>> Torino ancora protagonista di arte e cultura: il Museo Egizio in tour al Rjiksmuseum van Oudeheden di Leiden, il Centro Italiano per la Fotografia presenta i «Giovedì in Camera» e Lezioni digital e social per i musei all’Università degli Studi

Autore: 
Francesca Sereno

Aree interne, aree progetto. L’innovazione si gioca sul piano delle politiche?

  • Pubblicato il: 21/11/2016 - 11:24
IN QUESTO NUMERO

Lo scorso ottobre, l'intervista a Filippo Tantillo, coordinatore scientifico del team di supporto al Comitato Nazionale per le Aree Interne, la Strategia lanciata nel 2013 da Fabrizio Barca, allora Ministro per la Coesione Territoriale, ha acceso un fertile dibattito ed è stata il pretesto per metttere a confronto opinioni e riflessioni che arrivano dal mondo accademico e non. A partire dalla provocazione del 'vuoto', attraverso le voci di Associazione ArtePollino, Claudio Calvaresi, Stefano Consiglio, Emmanuele Curti, Lidia Decandia, Elena Jachia, Rosaria Mencarelli, Massimo Sargolini, Veronica Vecchi, in uno SPECIALE AREE INTERNE che trovate all'interno di questo numero, scopriamo un corpo pulsante e in fermento, una "riserva di futuro", dal presente incerto

Autore: 
SC

La mappa della partecipazione culturale in Europa

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 09:41
STUDI E RICERCHE

L'Eurostat, l'ufficio di statistica dell'Unione Europea, ha recentemente pubblicato la terza edizione del volume “Culture statistics”, che offre una panoramica dei principali aspetti socioeconomici connessi al settore culturale europeo. Oltre a presentare un aggiornamento dei dati relativi ai risultati economici e occupazionali raggiunti dal comparto delle industrie culturali e creative, la pubblicazione dell'Eurostat offre un approfondimento dei consumi culturali dei cittadini europei. Confrontando le statistiche dell'Eurostat con altri studi e ricerche, emerge l'importanza del capitale umano quale fattore in grado di influenzare in maniera determinante la domanda e il consumo di cultura

Autore: 
Vittoria Azzarita

L’arbitraggio culturale: nuove frontiere nella gestione del patrimonio culturale e del turismo

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 09:40
STUDI E RICERCHE

"Oggi si affaccia l’idea che il patrimonio culturale possa [..] costituire una tipologia di investimento finanziario di particolare interesse per una finanza che guardi al lungo periodo e non alla speculazione di breve, capace di generare rendimenti che seppur non alti, sono stabili e sicuri, nonché socialmente impattanti. Le scelte di diversificazione del portafoglio di fondi sovrani, banche di sviluppo, fondazioni, fondi e compagnie di assicurazioni guardano oggi infatti a linee di investimento alternative". Note a margine del workshop organizzato dal Sovereign Investment Lab dell’Università Bocconi e dalla Fondazione Riccardo Catella, e promosso da COIMA SGR

Autore: 
Giovanna Segre

Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, l’impegno delle fondazioni di origine bancaria

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 09:39
BANDI E CONCORSI

Un Protocollo di Intesa tra Governo e le Fondazioni di origine bancaria, rappresentate da Acri, per la costituzione di un “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, destinato al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori

Autore: 
Giuliano Gargano

Appello alle comunità educanti

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 09:39
BANDI E CONCORSI

Contrasto alle povertà educative. Pubblicati i primi due bandi da 105 milioni di euro complessivi, dedicato alle fasce d'età 0-6 e 11-17 anni, frutto di Protocollo di Intesa tra Governo e le Fondazioni di origine bancaria, rappresentate da Acri. Saranno finanziati progetti capaci di innovare processi diffusi e duraturi di welfare comunitario. Non solo interventi puntuali. La presentazione delle idee progettuali è prevista entro il 16 gennaio per il Bando Prima Infanzia ed entro l’8 febbraio per il Bando Adolescenza

Autore: 
Francesco Mannino

Everyone is a changemaker!

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 09:39
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Sarà una serata interamente dedicata all’imprenditoria sociale e al cambiamento quella organizzata da Ashoka Italia il 22 Novembre a Milano, presso il Vodafone Village Theater. La più grande rete internazionale di innovazione sociale, Ashoka è arrivata nel nostro Paese nel Febbraio 2015 e dopo più di un intenso anno di lavoro è pronta a presentarci i primi cinque imprenditori italiani, la cui selezione si è svolta interamente nel nostro paese, entrati a far parte del prestigioso network. Un appuntamento ricco di ospiti, storie di cambiamento e futuro

Autore: 
Elena Lombardo

Fiera Torino, continua a sperimentare. DAMA e NESXT, al ballo delle debuttanti

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 09:35
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Dopo la ferita del Salone del Libro  e la sindrome dello “scippo”,  Torino, città sempre meno industriale e non ancora post-industriale, continua a sperimentare. Nella settimana nell’art week,  grazie a Fondazione per l’arte CRT ,  nel panorama indiscusso e consolidato di Artissima, l’emergente Flash Back che rinnova  con lo sguardo contemporaneo il passato, Operae che fa camminare nella società le idee del design, le altre ovvero “The Others” con le nuove proposte e “Paratissima” con l’artista della porta accanto, nascono nuovi format. orientati a audience alternativi, una produzione creativa che si muove dal basso e segna percorsi inediti. Nell’ottica di stringere nuove collaborazioni e rafforzare la ricerca e la partecipazione giovanile,  nascono Dama e Nesxt. Leggiamo il fenomeno – soprattutto ciò che rimane dopo la settimana del contemporaneo – con una intervista incrociata agli ideatori. Quali sperimentazioni attuali Torino sarà capace di ricordare tra vent’anni?    
 

Autore: 
Giangavino Pazzola

Approccio integrato e pianificazione strategica: la ricetta per crescere

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 07:44
PAESAGGI

FOCUS Unesco da RAVELLO LAB. Dall’undicesima edizione di  Ravello Lab, ancora una volta, il richiamo ad un approccio integrato al patrimonio culturale per affermare una ‘cultura’ della pianificazione strategica e di una progettazione integrata e partecipata (ispirata alla Convenzione di Faro) che coinvolga diversi livelli istituzionali e metta in relazione pubblico e privato, al fine di dare impulso allo sviluppo dei territori. Due i principali ambiti di confronto: la necessità di conquistare nuovi pubblici anche a sostegno di una migliore qualità delle relazioni civili nelle comunità, il focus sui Piani di gestione dei siti Unesco e delle corrispondenti buffer-zone per i quali presentiamo in questo numero l’approfondimento di Pietro Petraroia, Vice Presidente Italia Nostra, dell’economista Marcello Minuti e del Professore Paolo Castelnovi, che commenta la VII Conferenza nazionale dei Siti Unesco tenutasi a Roma lo scorso 8 novembre 

Autore: 
Redazione

Fertilizzare i contesti comunitari per rigenerare i Patrimoni territoriali

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 07:37
PAESAGGI

FOCUS Unesco da RAVELLO LAB. Quali politiche e strategie possono essere concretamente messe in campo a sostegno della Cultura del Patrimonio? Quali le criticità e le risorse strumentali per trasformare la valorizzazione del patrimonio culturale anche in riscatto territoriale? Tra revisione dei protocolli, nuovi modelli di gestione e condivisione di esperienze e risorse, ecco trasparire i segni di una nuova Qualità Progettuale come leva di sviluppo del territorio e delle sue comunità

Autore: 
Pietro Petraroia

Per una giusta interpretazione dei Piani di Gestione dei Siti UNESCO

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 07:21
PAESAGGI

FOCUS Unesco da RAVELLO LAB. Una riflessione di Marcello Minuti, economista della cultura, intervenuto a Ravello Lab sui piani di Gestione dei Siti Unesco. “termine che nel parlato di tutti i giorni viene spesso utilizzato con significati piuttosto ampi, è, in realtà, un termine molto chiaro, che non lascia spazio a interpretazioni. Come evidenziato nella voce enciclopedica Treccani, quando si parla di gestione si fa diretto riferimento alla amministrazione di una azienda, sia essa pubblica o privata. E, dunque, a tutte quelle attività necessarie a conservare tale azienda nel suo stato, così come a mantenerne o aumentarne la capacità produttiva. Ma questo vale anche per l'Offerta Culturale in Italia?

Autore: 
Marcello Minuti

Il futuro anteriore delle aree interne in una nuova dimensione urbana

  • Pubblicato il: 15/11/2016 - 02:46
SPECIALI

SPECIALE AREE INTERNE. ​Ripensare oggi un futuro per le aree interne significa in primo luogo decostruire l’idea di perifericità e di marginalità a cui esse hanno rimandato per un lungo periodo. La riflessione di Lidia Decandia, Docente presso l’Università degli Studi di Sassari

Autore: 
Lidia Decandia

Pagine