Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

Art Leaders Network. Fare i conti al sistema dell’arte contemporanea

  • Pubblicato il: 20/06/2018 - 22:29
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Il Giornale delle Fondazioni ha partecipato a Berlino alla due giorni di networking e dibattiti organizzati dal The New York Times sulle nuove dinamiche del mercato dell’arte contemporanea. Direttori di importanti musei, gallerie, dealers e giornalisti hanno preso in esame l’attuale panorama dal punto di vista sistemico per decodificarne i nuovi trends e dare una sferzata al dibattito attuale sulla crisi esistenziale fronteggiata dall'ecosistema delle gallerie – e dagli operatori dell’arte contemporanea in generale. Riflessioni sull’impatto delle tecnologie nella generazione e fruizione dei contenuti, sui ruoli dei differenti attori in campo e sul futuro di artisti, collezioni, istituzioni e gallerie. Mentre il tema trasversale ai vari panel – e per certi versi anche il meno scontato – è stato quello delle città e della loro capacità di attrarre persone, ingegno e investimenti in grado di ridefinire le geografie strutturali del mercato e del panorama culturale. Il tutto nella totale assenza – o quasi – di una rappresentanza italiana di addetti ai lavori.   

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

La politica dei piccoli passi non porta lontano

  • Pubblicato il: 20/06/2018 - 22:26
OPINIONI E CONVERSAZIONI

In Italia il dibattito è inchiodato a categorie ormai obsolete, e vede ancora – di nuovo! – contrapporsi, ad esempio, posizioni ormai note sull’allocazione ideale del turismo, ieri al Mibac(t) e oggi all’Agricoltura. È la testimonianza di una visione ancora non sufficientemente evoluta, carente di un approccio realmente contemporaneo.” Carta bianca a Patrizia Asproni, Presidente della Fondazione Marino Marini. “Patrimonio naturale, culturale e artistico, turismo, enogastronomia, artigianato, design: sono elementi di un circuito che è virtuoso solo se percepito e valorizzato nel suo complesso (…). La politica dei piccoli passi, fino ad oggi, sembra non averci portato troppo lontano. È forse mancato, per permettere al settore culturale di dispiegare pienamente le sue potenzialità, il coraggio di qualche scossone. Forse traumatico, ma necessario. Come l’abolizione del Codice dei Beni Culturali, ormai superato e inadeguato a far fronte alla complessità”.

Articolo a cura di: 
Patrizia Asproni
Autore/i: 

Il nuovo Munch Museum di Oslo: un progetto urbano oltre che culturale

  • Pubblicato il: 20/06/2018 - 22:23
MUSEO QUO VADIS?

Un progetto ambizioso, controverso e dibattuto, immaginato per ospitare oltre 28.000 opere dell’artista norvegese e per rappresentare il landmark principale di una città in trasformazione che riscopre il suo rapporto con il mare e ripensa parti consistenti del suo tessuto urbano. Il progetto è stato presentato dal suo direttore Stein Olav Henrichsen, ad ArtLab 18 Milano, organizzato da Fondazione Fitzcarraldo. “Uno dei più estesi musei monografici del mondo e ambisce al realizzabile obiettivo di passare dai 200.000 visitatori del 2017 ai circa 500.000 dell’anno di apertura. Non solo un museo, ma un vero spazio urbano”.
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini

Articolo a cura di: 
Roberto Albano
Autore/i: 

Il canto della fabbrica Pirelli e l’ascolto della comunità

  • Pubblicato il: 19/06/2018 - 22:25
FONDAZIONI D'IMPRESA

Il Canto della fabbrica”, commissionato per festeggiare i dieci anni della Fondazione Pirelli,  ha tradotto in musica la dimensione intangibile della fabbrica digitale di Settimo Torinese.
Nuove sonorità, umanesimo industriale, analogie tra processi creativi e produttivi, il valore aggiunto della fabbrica bella, Antonio Calabrò, Senior Advisor Cultura di Pirelli e direttore della Fondazione Pirelli, racconta il volto contemporaneo di Industry 4.0  e il ruolo crescente della cultura  nel  governare le nuove tecnologie, generando coesione sociale

Articolo a cura di: 
Elisa Fulco 
Autore/i: 

Effetto Capitale

  • Pubblicato il: 19/06/2018 - 15:13
STUDI E RICERCHE

Quando il Touring Club Ciclistico Italiano aveva appena smesso di chiamarsi tale per essere ribattezzato Touring Club Italiano, la sua sede divenne il prestigioso palazzo in Corso Italia 10 progettato nel 1914 dall’ingegnere Achille Binda. Nella sala conferenze dell’eclettico palazzo novecentesco si è svolta il 30 maggio la conferenza di presentazione ufficiale della ricerca Effetto Capitale, L’impatto di comunicazione delle Capitali Italiane della Cultura, il caso Pistoia finanziata da Fondazione Caript - Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e commissionata al professor Guido Guerzoni ricercatore di storia economica e docente presso la SDA Bocconi di Milano da anni concentrato sullo studio dell’impatto economico dei festival culturali.  Ricerca che arriva in seguito al complesso studio sul valore economico della copertura mediatica dell’ottava edizione del festival Pistoia-Dialoghi sull’Uomo 2017  di cui ci siamo occupati in queste pagine negli scorsi mesi.

Articolo a cura di: 
Sara Marceddu
Autore/i: 

More Than Pink

  • Pubblicato il: 19/06/2018 - 15:07
NOTIZIE

Al via la seconda edizione del premio promosso da Susan G. Komen Italia e ItaliaCamp, in collaborazione con il Polo di Scienze della Salute della Donna e del Bambino della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma, che ha l’obiettivo di permettere l’emersione, lo sviluppo e la valorizzazione di progettualità e pratiche innovative nell’ambito della salute e del benessere della donna.

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

Con Manifesta forse aiutiamo a guardare Palermo in modo diverso

  • Pubblicato il: 19/06/2018 - 14:36
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Per Hedwig Fijen la città è lo specchio delle tensioni che dividono l’Europa: cambiamenti climatici, immigrazione, crisi economica. La speranza è che l’arte possa proporre alternative.

Articolo a cura di: 
Micaela Deiana, da Il Giornale dell'Arte n 387, giugno 2018
Autore/i: 

Lumen vince il Playable Museum Award

  • Pubblicato il: 19/06/2018 - 14:30
CULTURA DIGITALE

Il giovane interaction designer e ingegnere indiano Arvind Sanjeev (Kerala, India,1991), con il progetto LUMEN | MIXED REALITY STORYTELLING, è il vincitore della prima edizione del Playable Museum Award, lanciato dal Museo Marino Marini di Firenze – con il coordinamento a cura dell’engagement scientist e game designer Fabio Viola – per immaginare il museo del futuro.

Articolo a cura di: 
Fabio Viola, da TuoMuseo, 18 giugno 2018
Autore/i: 

Esperienze. Gamification e Turismo Creativo, così si rinnovano i borghi e i musei

  • Pubblicato il: 18/06/2018 - 19:07
CULTURA DIGITALE

La riflessione di Fabio Viola, Gamification Designer e Presidente di TuoMuseo, sul tema della Gamification e del Turismo Creativo

Articolo a cura di: 
Fabio Viola, da Attivaree Fondazione Cariplo
Autore/i: 

Ecomusei e paesaggi culturali: stato dell’arte e sviluppi futuri

  • Pubblicato il: 18/06/2018 - 18:58
CONSIGLI DI LETTURA

Nati in Francia durante gli anni settanta, gli ecomusei si sono negli anni largamente diffusi su tutto il territorio italiano. Ma come lavorano oggi? Con quali obiettivi? Questo volume nasce dal dibattito lanciato nel 2016 a Milano durante il Forum degli Ecomusei e dei Musei di comunità tenutosi in occasione della 24esima Conferenza Generale ICOM. Il motivo? Esattamente quello di raccontare il processo di trasformazione e rinnovamento che sta attraversando queste istituzioni, per riflettere sul loro ruolo e potenziale all’interno dei territori di riferimento e comunità locali nella società contemporanea.

Articolo a cura di: 
Elena Lombardo
Autore/i: 

Pagine