Fondazione Sardi Arte

Palermo, ecco i progetti e i luoghi di Manifesta

  • Pubblicato il: 01/12/2017 - 14:11
NOTIZIE

Palermo. Sarà l'Orto Botanico di Palermo, una delle sedi sedi principali di Manifesta 12 che aprirà il 16 giugno del prossimo anno. Il progetto curatoriale firmato da Bregtje van der Haak, Andrés Jaque, Ippolito Pestellini Laparelli e Mirjam Varadinis, ispirato proprio all'Istituzione scientifica di proprietà dell'Università, è stato presentato ieri a Palermo (dopo la presentazione al Mibact alla presenza del ministro Dario Franceschini) nel corso di un'affollata assemblea pubblica al Cinema De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa.

Articolo a cura di: 
Giusi Diana, Il Giornale dell'Arte, edizione online, 29 novembre 2017

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 01/12/2017 - 14:05
NOTIZIE

>>> V edizione del Premio Cultura+Impresa >>> Con i Laboratori Creativi del programma Viavai+ partenariato culturale tra Italia e Svizzera >>> Nasce a Bergamo una safety card contro i maleducati a teatro, promossa da Fondazione Donizetti >>> Nuovo percorso digitale per la collezione di Fondazione Roma a Palazzo Sciarra >>>  Partnership tra Calvin Klein e The Andy Wahrol Foundation per sostenere l’arte visiva contemporanea >>> A Firenze al via «Y», sezione invernale del Tempo Reale Festival, promosso dall’omonima fondazione >>> Apre «Bottega Brera», museum shop di arte e design

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 24/11/2017 - 07:00
NOTIZIE

>>> Assifero promuove la Prima Conferenza Italiana delle Fondazioni di Comunità >>> A Roma NO PARTNER, NO PARTY Vol.4, l’infoday sui progetti di cooperazione di Europa Creativa >>> In tre anni con l’Art Bonus 6500 interventi a sostegno di arte e cultura >>> Nuove risorse per Brescia Musei dal lascito di Bruno Romeda >>> La campagna di crowdfunding «Dona@Surriento: recuperiamo il quadro di San Giuseppe» raggiunge l’obiettivo. >>> Fondazione Edoardo Garrone e Fondazione Museo della Ceramica di Savona insieme per rilanciare il Museo savonese. >>> Il progetto di Fondazione CRT e Fondazione Paideia «Operatori museali e disabilità» approda a Venezia. >>> Premio Marzotto a 5 startup scelte dalle big per Corporate Fast Track

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

Un giornale di views

  • Pubblicato il: 20/11/2017 - 15:14
IN QUESTO NUMERO

Dalla news alla views.  Dal consumo rapido della notizia alla volontà di comprensione e approfondimento, in un cambiamento di velocità senza precedenti. Così ci ha definiti una nostra lettrice autorevole che ha tradotto la nostra volontà di capire e far capire, evitando di “surfare”, la volontà di una redazione composta da una molteplicità di voci, di persone che fanno ricerca, innovatori che  stanno “nel farsi delle cose”, sono aperte al pensiero olistico, alle connessioni interdisciplinari, le uniche per abitare la complessità. Il nostro è un metro di competenza  senza gerarchie o seniority
 

Articolo a cura di: 
CS
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 17/11/2017 - 14:06
NOTIZIE

>>> Fondazione Musei Civici di Venezia e Industriali di Venezia insieme per valorizzare il patrimonio culturale. >>> Inaugurata la XVI settimana della cultura d’impresa di Confindustria di Fondazione Bracco con un dibattito sul mecenatismo. >>> Al via una campagna di crowdfunding online di Fondazione Torino musei per il restauro di venti miniature. >>> Nasce a Milano Luiss Hub for makers and students, un progetto condiviso con il Comune di Milano, la Fondazione Brodolini e ItaliaCamp >>> Il Fondo del linguista Tullio De Mauro ha trovato casa

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

Musei social o musei digital?

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:05
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Dall’esito della ricerca Travel Appeal commissionata da MiBACT, si segnalano passi da gigante per i trenta grandi musei statali  sulla relazione con il pubblico attuale e potenziale attraverso i social network, anche attraverso l’apporto di nuove figure professionali competenti.  Ma i siti internet ancora sono in ritardo. E’ assodato comunque che la digitalizzazione non può esaurirsi nella rincorsa ai nuovi canali, ma deve sfociare in una customer experience evoluta. Come governare le opportunità del digitale che fa parte ormai dei modo in cui produciamo, diffondiamo e scambiamo le conoscenze? Patrizia Asproni, come segnaliamo da tempo su queste colonne,  invita a considerare come risorsa progettuale i processi del Design.
 

Articolo a cura di: 
Patrizia Asproni
Autore/i: 

Il modello Vicenza, un successo nel muovere la collettività

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:05
MUSEO QUO VADIS?

A capo dei Musei Civici di Vicenza e Conservatoria dei Pubblici Monumenti, Giovanni Carlo Federico Villa, storico dell’arte noto per grandi progetti curatoriali alle Scuderie del Quirinale come per azioni di sistema sviluppate a Bergamo, ci racconta la ri-nascita dall’oblio di Palazzo Chiericati, uno dei principali musei civici italiani. Una strategia all’insegna dell’apertura, dialogo tra le parti, messa in rete dei beni, un coinvolgimento del pubblico nella dimensione quotidiana che porta alla fidelizzazione, interagendo a livelli molteplici: teatro, opera, racconto, danza, dialogo di mediazione culturale, con una risposta territoriale che il direttore definisce “emozionante”.
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini
 

Articolo a cura di: 
Milena Zanotti
Autore/i: 

Maxi finanziamento del MIBACT per il nuovo corso delle bellezze Tiburtine

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:05
MUSEO QUO VADIS?

Grande risposta di pubblico al nuovo corso capitanato da Andrea Bruciati a cominciare dalla Villa di Adriano nel contesto del Polo Turistico e Culturale Tiburtino
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini
 

Articolo a cura di: 
Antonio Capitano
Autore/i: 

Fondazione di Sardegna: nuovi bandi, realtà emergenti e proiezioni internazionali

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:03
FONDAZIONI D'ORIGINE BANCARIA

Cresce il dibattito culturale e l’innovazione in Sardegna. La Fondazione di Sardegna presenta i nuovi bandi annuali, mettendo sul tavolo uno stanziamento iniziale di 17 milioni di euro, ai quali si aggiungono gli impegni già presi con i bandi pluriennali e il cofinanziamento di azioni in partnership con altre fondazioni nazionali. Tempi certi per la selezione dei progetti, tempestività nell’erogazione delle risorse, allargamento dei settori di intervento anche ai progetti scolastici e attività di monitoraggio come risorsa per il miglioramento dell’azione strategica, a supporto dell’innovazione. Un’azione che fa tesoro del lavoro passato e guarda al 2018 con un strategia chiara di intervento territoriale orientata a far sviluppare un ambiente imprenditoriale legato a cultura e innovazione e attivare collaborazioni con soggetti simili anche su scala internazionale. Ne abbiamo discusso con il Segretario Generale, Carlo Mannoni, andando a osservare anche il milieu creativo e il dibattito su cultura e innovazione che emerge nell’isola a seguito delle erogazioni 2017 
 

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

Lavorare in rete su nuovi immaginari

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:03
FONDAZIONI D'ORIGINE BANCARIA

“Dimostriamo che a Cuneo è possibile produrre cultura”. Una conversazione con Valentina Dania, referente del settore arte e cultura di Fondazione CRC, per “peso” una delle prime dieci di origine bancaria del nostro paese (20 milioni di erogazioni annue di cui il 20% alla cultura con l’asse “La Fondazione per la creatività, la cultura e un’educazione innovativa”), sul cambio di marcia che, a partire dalle celebrazioni del 25mo anniversario dalla nascita dell’ente, vede progettualità di nuovo segno. Partnership con realtà museali di primo piano, progetti propri come un nuovo Spazio dedicato all’Innovazione, un bando per mappare le emergenze nella riqualificazione ambientale e urbanistica, la costruzione del pubblico di domani, attraverso bandi come quello denominato Educazione alla bellezza, che lavora con le scuole superiori della provincia, il sostegno alla candidatura di Cuneo in area vasta, come Capitale Italiana della Cultura 2020.

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

Da spesa a investimento

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:03
FONDAZIONI D'ORIGINE BANCARIA

Cattedrali, santuari, pievi, chiese, musei diocesani, monasteri, biblioteche, archivi. È vastissimo l’elenco del patrimonio ecclesiastico diffuso capillarmente in Piemonte e Valle d’aosta. Luoghi carichi di storia di arte sacra, dal valore inestimabile. Beni unici e preziosi da conservare e valorizzare. Volano di evangelizzazione e cultura, ma anche opportunità di lavoro in vari ambiti. Ne è un esempio il progetto Città e Cattedrali, sviluppato per valorizzare il patrimonio ecclesiastico presente nelle due regioni. Ideato dalla Fondazione CRT e dalle Diocesi piemontesi e valdostane in collaborazione con la Regione piemonte e le soprintendenze. Investiti dal 2010 al 2015, oltre 70 milioni di euro. Dalla conservazione alla valorizzazione turistica, ora l’approccio si fonda su una prospettiva tutta nuova: il coinvolgimento delle comunità locali.

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

Pagine