Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

Torino

Focus Montagna XXI secolo. La parola a Daniela Berta

  • Pubblicato il: 18/05/2018 - 08:05
PAESAGGI

La nomina della giovane direttrice, che succede alla quarantennale direzione di Aldo Audisio, arriva in un momento in cui le Alpi, e più in generale il territorio montano e le aree interne italiane, sono oggetto di un nuovo interesse e centralità. Abbiamo chiesto a Daniela Berta di illustrarci i futuri programmi culturali e campi di lavoro del Museo, che nel 2024 festeggerà i 150 anni dalla nascita, e soprattutto come questa storica istituzione intende interpretare la rinnovata attenzione per le montagne.

Articolo a cura di: 
Antonio De Rossi
Autore/i: 

Pedali, cultura e paesaggio: una combinazione unica per la rianimazione dei territori interni.

  • Pubblicato il: 09/08/2017 - 12:00
PAESAGGI

Dall’esperienza del progetto della dorsale VENTO, alcune riflessioni sulla relazione inseparabile tra cultura e cicloturismo. In Italia le dorsali cicloturistiche saranno occasioni uniche “potenti fili narrativi che ricuciono pezzi di territorio e di culture che sono isolati e dispersi”, per riallineare il patrimonio materiale e immateriale culturale diffuso rendendolo il motore di una rianimazione sociale, occupazionale ed economica dei nostri territori, a partire dalle aree interne. Ma questo non accade per caso, occorre una precisa visione e una determinata volontà (politiche e progettuali). “Abbiamo bisogno di progetti per le aree interne, dignitosi e duraturi, per rompere la marginalizzazione e lo spopolamento.”  La parola a Paolo Pileri, DAStU Politecnico di Milano. “Le lunghe dorsali cicloturistiche sostengono mediamente cinque occupati per chilometro e generano un indotto diffuso che oscilla tra i 150 e i 250.000 euro per anno.” A colpo di pedale
 

Articolo a cura di: 
Paolo Pileri
Autore/i: 

Il primo progetto nazionale sui social impact bond per il reinserimento dei detenuti

  • Pubblicato il: 15/06/2017 - 18:27
FONDAZIONI D'ORIGINE BANCARIA

La casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino sperimenterà l’iniziativa pilota promossa da Fondazione Sviluppo e Crescita CRT e Human Foundation.
 

Articolo a cura di: 
CS
Autore/i: 

Camera con vista. La programmazione 2017 del Centro per la Fotografia in Italia

  • Pubblicato il: 15/05/2017 - 12:10
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Ritorniamo su Camera-Centro italiano per la fotografia a un anno e mezzo dall’inaugurazione., guidata all’epoca da Lorenza Bravetta. Da ottobre 2016 le è subentrato Walter Guadagnini, curriculum prestigioso maturato in realtà culturali importanti, a cavallo tra formazione, istituzione e mercato. Con lui abbiamo discusso di progetti espositivi, collaborazioni future, il ruolo del pubblico e la concezione delle immagini nella contemporaneità, senza tralasciare gli aspetti di governance.
 

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

LA NUOVA SMART CITY CHE METTE AL CENTRO I BISOGNI DEI CITTADINI CONTRO L’EGEMONIA DELLE BIG TECH

  • Pubblicato il: 14/09/2018 - 14:54
CONSIGLI DI LETTURA
“Passare dal capitalismo della sorveglianza, basato sull’estrazione continua e la monetizzazione dei dati personali dei cittadini, a un sistema capace di socializzare i dati concependoli come infrastruttura pubblica e sperimentare nuove forme di innovazione sociale e democratica, in modo da ripensare il welfare del futuro e i modelli economici sostenibili per le nostre città”. Questa la sfida descritta dai due autori per una nuova idea di smart city, più sostenibile e partecipata, città di diritti digitali e non solo di servizi, come sta dimostrando il progetto pilota di Barcellona.
Articolo a cura di: 
Francesca Panzarin

Archivissima. Il lato Pop degli archivi

  • Pubblicato il: 15/07/2018 - 00:00
FONDAZIONI PER LA CULTURA
Archivio-Mania. A inizi giugno,  si è svolta a Torino la prima edizione del Festival italiano degli Archivi, Archivissima, promosso da Promemoria, che ha reso l’archivio un soggetto Pop e Torino capitale degli archivi, complice l’inaugurazione del Museo Lavazza.  Andrea Montorio, ceo di Promemoria, Heritage Agency dedicata alla valorizzazione del patrimonio storico di imprese e istituzioni, ci racconta l’evoluzione del format e gli effetti dell’archivio mania come fenomeno contemporaneo che parla di autenticità, accessibilità e di democrazia.
Articolo a cura di: 
Elisa Fulco 
Autore/i: 

Nasce a Torino il Cottino Impact Campus

  • Pubblicato il: 15/07/2018 - 00:00
NOTIZIE
Il primo centro in Europa dedicato all’impact education creato da Fondazione Cottino con partner SocialFare avrà sede in una struttura dedicata del Politecnico di Torino.  La nuova struttura dedicata al learning center  va a coronare un sogno dell’ing. Giovanni Cottino, 91 anni, imprenditore e filantropo che nel 2002 ha dato vita all’omonima Fondazione con l’obiettivo di sostenere e promuovere una cultura d’impresa dal chiaro impatto sociale, abbracciando educazione e innovazione in modo coerente e connesso.
Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

“TOWard 2030. What are you doing?”. L’arte per lo sviluppo sostenibile

  • Pubblicato il: 15/06/2018 - 13:02
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Art for social change. Dal 22 maggio al 7 giugno 2018 si è svolta la seconda edizione del Festival dello Sviluppo Sostenibile, con oltre 600 eventi in tutta Italia, finalizzato a diffondere la cultura della sostenibilità e mobilitare le istituzioni, il mondo economico e produttivo e la società civile italiana, in vista della realizzazione nel nostro Paese dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
L’edizione 2018 del Festival ha visto una forte presenza di eventi legati al mondo delle arti, tra le quali il progetto “TOWARD 2030: what are you doing?”, attraverso il quale la Città di Torino, Lavazza e l’ASviS hanno lanciato un progetto di Street Art della durata di un anno e mezzo che farà di Torino la prima “Città ambasciatrice” dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals, SDGs).

Articolo a cura di: 
Roberto Mastroianni

Alessandro Bollo. Il primo anno alla guida del Polo del 900 di Torino.

  • Pubblicato il: 15/06/2018 - 13:02
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Quasi 57.000 presenze registrate nel 2017, alle quali si aggiungono 12.000 studenti coinvolti in progetti vari e 19.000 partecipanti alle attività e alle mostre temporanee. Numeri raggiunti dal Polo del 900 grazie al ridisegno della governance dell’ente e delle interazioni tra le 19 realtà che, in questa istituzione culturale, trovano casa. Dopo un anno di direzione per mano di Alessandro Bollo, la promozione della educazione civica e della cittadinanza attiva attraverso la cultura pare un fine sempre più concreto – riscontrabile nell’aumento della partecipazione dei cittadini ai servizi di lettura e alla biblioteca, ma anche nelle numerose progettualità basate su una nuova modalità di fruizione degli archivi. Oltre tali novità, nuovi progetti speciali per il museo, un’integrazione delle attività didattiche, inedite relazioni progettuali e altro ancora. Se la Fondazione Polo del 900 ha evidenziato il ruolo di aggregatore culturale e luogo dell’apprendimento, Alessandro Bollo – in una recente conversazione – ci ha raccontato come l’istituzione stia sempre più diventando un centro di produzione e accoglienza culturale.

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

Fondazione di comunità Mirafiori, l’impegno dell’erog-azione

  • Pubblicato il: 15/06/2018 - 13:00
FONDAZIONI DI COMUNITÀ

Nasce nel 2008, a seguito dei processi di rigenerazione urbana avviati nel quartiere torinese e con il sostegno di Compagnia di San Paolo, la Fondazione della comunità di Mirafiori. Una intensa operatività, grazie ad una flessibilità operativa e ad una molteplicità di strumenti di intervento in un territorio circoscritto. Obiettivo: “la manutenzione ordinaria della coesione sociale”

 

Articolo a cura di: 
Maria Elena Santagati

Art4SocialChange. Identità e differenza di genere

  • Pubblicato il: 15/06/2018 - 13:00
LA PAROLA AGLI ARTISTI

La ricerca artistica di Irene Pittatore artista torinese, classe 1979, si focalizza sulle complesse sinergie tra arte, politica, genere e sfera pubblica. Attraverso laboratori di consapevolezza ed emancipazione, con l’impiego del mezzo fotografico, sviluppa progetti di valorizzazione e documentazione creativa per istituzioni pubbliche e private, con l’intento di “promuovere, legittimare la presenza e la pubblica rappresentazione di tutti i corpi, non solo in contesti protetti”.  Il suo lavoro è un esempio concreto di arte militante che attiva processi di cambiamento socio-culturale. La parola all’artista.

 

Articolo a cura di: 
Elena Inchingolo
Autore/i: 

Passione, innovazione e cultura d’impresa: Lavazza e la sua “Nuvola”

  • Pubblicato il: 18/05/2018 - 08:02
FONDAZIONI D'IMPRESA

A Torino ha inaugurato Nuvola Lavazza, nuovo headquarter dell’azienda, nel multietnico quartiere Aurora, concepita “secondo un approccio democratico di condivisione e ampio scambio culturale con la cittadinanza”. L’azienda leader nella produzione e distribuzione del caffè a livello mondiale, opera anche attraverso la Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza Onlus, nata nel 2004 per realizzare progetti di sostenibilità economica, sociale e ambientale a favore delle comunità produttrici di caffè in tutto il mondo. Un esempio del fare imprenditoria che è impresa sociale. La parola a Francesca Lavazza, Board Member del Gruppo.

Articolo a cura di: 
Elena Inchingolo
Autore/i: 

Fo.To. La città come spazio espositivo collettivo

  • Pubblicato il: 18/05/2018 - 08:01
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Un nuovo progetto di rete che permea Torino, grazie alla Fondazione FICO-MEF, la realtà che nasce per la valorizzazione dell’opera dell’omonimo artista e sceglie come luogo di ricerca e condivisione l’area periferica di Barriera, dove ha sede in un edificio post industriale. Guidata da Andrea Busto, lancia Fo.To – Fotografi a Torino, una kermesse dedicata alla fotografia, inaugurata il 3 maggio, con un programma di mostre, eventi, workshop realizzato da 81 sedi in rete per 3 mesi. Sabato 12 maggio Fo.To si gemella con il Salone del Libro e in contemporanea con la Notte Bianca del Libro propone la Notte Bianca della Fotografia, con tutti le sedi espositive aperte al pubblico dalle ore 19 alle 24.

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

PARCO ARTE VIVENTE. 10 ANNI DA SPECIE PIONIERA DEL TERZO PAESAGGIO CULTURALE

  • Pubblicato il: 18/05/2018 - 08:00
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Il Parco Arte Vivente fa dieci anni. Con il Direttore, Enrico Bonanate, diamo luce a ciò che cresce in questa serra (ispirata dalla visione di Piero Gilardi) semenzaio di relazioni, gesti creativi e riflessioni collettive in grado di attirare e attivare persone d’ogni provenienza culturale, geografica, di diffondersi fra i torinesi e fra terre tra loro lontane. I dieci anni di apertura del centro d'arte contemporanea, dal 4 maggio, si celebrano con la mostra collettiva The God-Trick, curata da Marco Scotini, e col simposio Antropocene, crisi ecologica e potenzialità trasformative dell’arte. PAV fa specie istituzionale a sé, da osservare per la capacità adattiva e il ruolo di pioniera di nuovi habitat culturali e di condivisione di pratiche sociali. Forse, grazie al loro modello, l’equilibrio dinamico naturale fra le specie viventi, più resistenti e sostenibili.

Articolo a cura di: 
Amerigo Nutolo
Autore/i: 

CARLO MOLLINO. AMORE E MOLE

  • Pubblicato il: 15/04/2018 - 09:01
FONDAZIONI PER LA CULTURA

L’omaggio al genius loci, attraverso numerose collaborazioni istituzionali territoriali per la  mostra L’Occhio magico di Carlo Mollino. Fotografie: 1934-1973, -fino al 13 maggio, ci porta a leggere l’era Guadagnini, alla cabina di pilotaggio di  Camera-Centro Italiano per la Fotografia

Articolo a cura di: 
Amerigo Nutolo
Autore/i: 

La Blockchain potrebbe cambiarci la vita?

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Blockchain for Social Good. A Torino ha presentato la call di 5 milioni di euro promossa dalla Commissione Europea  per sviluppare soluzioni innovative in campo sociale utilizzando la tecnologia blockchain, nel primo evento italiano  su una tecnologia – un nuovo paradigma di gestione delle informazioni – che, secondo la Fondazione Nesta Italia “ha caratteristiche innovative che rappresentano una sorta di vera e propria rivoluzione – paragonabile a quella dei social network sulle relazioni interpersonali – che sta gettando le basi per la crescita economica del prossimo secolo, non solo nel settore economico e finanziario (dov’è ampiamente impiegata per tenere traccia delle transazioni), ma nella società nel suo complesso”.

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

Progettare al futuro: accessibilità, inclusione e dialogo interculturale nell'anno europeo del patrimonio 2018

  • Pubblicato il: 15/12/2017 - 00:01
PAESAGGI

Appuntamento il 13 dicembre a Roma con il primo evento realizzato dal MiBACT nell'ambito dell'Anno europeo del Patrimonio Culturale 2018 per la presentazione del volume edito nei Quaderni della valorizzazione n. 4: "Il patrimonio culturale per tutti. Fruibilità, riconoscibilità accessibilità
 

Articolo a cura di: 
Federico Massimo Ceschin

Fondazione Sardi per l'Arte: un'idea di spazio immateriale al servizio dei mondi ideali dell'arte

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:03
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Un catalogo ragionato dell’opera di Carol Rama. Il premio Sardi per l’Arte Back to the Future. Il sostegno agli artisti con il supporto alle singole ricerche e alle produzioni. La promozione e valorizzazione degli autori internazionali e torinesi. Il rapporto con le istituzioni e le realtà culturali del territorio. L’educazione all’arte e la formazione. Nata nel 2014 dalla volontà e dalla lunga esperienza sul campo di Pinuccia Sardi Cagnucci, la Fondazione Sardi per l’Arte si affaccia alla Torino Art Week 2017 con una proposta a trecentosessanta gradi, che parte del recupero storico delle avanguardie per arrivare alla ri-significazione di memoria, identità, testimonianze ed esperienza collettiva attraverso lo sguardo contemporaneo.

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

La cultura in Piemonte. Dal passato, uno sguardo sul futuro

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:02
STUDI E RICERCHE

La presentazione della Relazione annuale "La cultura in Piemonte nel 2016" dell'Osservatorio Culturale del Piemonte è l'occasione per un'analisi trasversale sui cambiamenti del comparto culturale negli ultimi venti anni. Ecco qui uno spaccato sulle trasformazioni attraversate dalle organizzazioni dalla metà degli anni '90 al 2016 e uno sguardo "diacronico" su quella evoluzione che ha condotto il Piemonte e Torino a conquistare una nuova centralità nelle geografie culturali internazionali.

Articolo a cura di: 
Francesca Vittori

Le periferie non meritano cultura

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:01
PAESAGGI

“Ci sono luoghi dove la bellezza e la cultura non arrivano. Vanno lasciati al loro triste destino”, così Luca Beatrice, presidente del Circolo dei Lettori, ha commentato sul proprio profilo Facebook la vandalizzazione delle luci d’artista posizionate, dopo vent’anni dal varo per progetto, per la prima volta nella periferia di Torino. La polemica ha assunto toni aspri, da parte della politica, degli abitanti e degli operatori sociali e culturali che hanno scelto di operare in quartieri considerati dai più “problematici”. Giovanni Ferrero, Presidente di Ismel e Gabriele Boccaccini, Direttore Artistico del Teatro Stalker. “Dovete avere il Caos in voi per partorire una stella danzante”, avrebbe Friedrich Nietzsche che molto ha amato la città.
 

Articolo a cura di: 
Giovanni Ferrero e Gabriele Boccaccini

Pagine