Fondazione Sardi Arte

Vietato non partecipare: dall’HangarBicocca alla Triennale, Milano sperimenta la mostra generativa

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:01
MUSEO QUO VADIS?

Le ultime mostre al Pirelli HangarBicocca e alla Triennale di Milano ridefiniscono il concetto di mostra attraverso un approccio generativo che inviata il pubblico a diventare protagonista del processo creativo.
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini

 

Articolo a cura di: 
Francesca Panzarin

Visita guidata virtuale tra i tesori della Fondazione Brescia Musei grazie a Google Arts & Culture

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:01
MUSEO QUO VADIS?

Dal 5 dicembre 2017 la Fondazione Brescia Musei è entrata a far parte di Google Arts & Culture, un innovativo servizio online che permette agli utenti di esplorare le collezioni d'arte, i reperti archeologici e tutto ciò che conservano ed espongono musei, archivi e organizzazioni che collaborano al progetto, senza muoversi dalla propria scrivania.
Rubrica di ricerca in collaborazione con il Museo Marino Marini
 

Articolo a cura di: 
Benedetta Bodo di Albaretto

La Filantropia che dà forma al Futuro: ad Atene, il centro culturale della Fondazione Stavros Niarchos che fa parlare il mondo

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Sono passati poco più di 10 anni da quando la Fondazione Stavros Niarchos ha annunciato il finanziamento del suo nuovo centro culturale a Kallithéa, antica area portuale a sud di Atene. Oggi, passeggiare all’interno dell’edificio progettato da Renzo Piano e nella sua estensione verde, un parco di oltre 210,000 m², ci proietta nel futuro di una città che attraversa i suoi primi timidi momenti di ripresa, dopo anni di recessione e crisi socio economica.

Articolo a cura di: 
Elena Lombardo
Autore/i: 

La Collezione Philara: quando il mecenatismo è una tradizione di famiglia

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Collezionista di seconda generazione con una carriera nel real estate e la passione per l’arte contemporanea, dal 2008 Gil Bronner ha presentato le opere della sua collezione in mostre temporanee fino a quando nel 2016 ha inaugurato uno spazio museale a Düsseldorf, in un’ex vetreria, dove conserva ed espone la sua collezione permanente. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Cary & Dan-Georg Bronner, nasce dall’idea di creare una naturale prosecuzione dell’attività collezionistica che fa parte della tradizione della famiglia, indirizzandola  verso le arti e gli artisti del nostro tempo. Lo incontriamo nel giorno del suo cinquantacinquesimo compleanno, presso la sede della Collezione Philara, per approfondire la conoscenza del progetto.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Riscrivere le relazioni tra visitatori e musei: al via il Playable Museum Award

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Il Museo Marino Marini di Firenze lancia una call internazionale: la 1a edizione del Premio Playable Museum Award, progetto curato e coordinato da Fabio Viola, engagement scientist, al secondo posto nella top-ten mondiale dei game designer, che più volte abbiamo accolto su queste colonne. Obiettivo individuare contributi innovativi per la progettazione di iniziative pionieristiche per immaginare il museo del futuro, un hub di innovazione tecnologica, sociale e culturale che favorisca la partecipazione e il coinvolgimento attivo e spontaneo dei visitatori, attragga e coinvolga le nuove generazioni. La call, che prevede un grant  di 10.000 euro e il supporto all’implementazione del progetto innovativo selezionato- con il contributo di Fondazione Cassa Risparmio Firenze-, sarà aperta dal 15 gennaio al 31 marzo 2018.

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

Per le imprese culturali, l’accompagnamento premia

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Selezione 15 nuove realtà culturali  per la quinta edizione del progetto Hangar Point della Regione Piemonte premiate con un affiancamento personalizzato per il rafforzamento delle organizzazioni culturali. Una modalità varata da Funder35 che oggi connota prevalentemente i bandi per l’innovazione della cultura. E in libreria, un manuale realizzato da Hangar ed edito da Sole 24 Ore, racconta attraverso l’esperienza di centinaia di casi la trasformazione della Cultura in una “quasi-impresa” e intende supportare il cambiamento con “il kit di competenze indispensabili”.

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

La Blockchain potrebbe cambiarci la vita?

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Blockchain for Social Good. A Torino ha presentato la  call di 5 milioni di euro promossa dalla Commissione Europea  per sviluppare soluzioni innovative in campo sociale utilizzando la tecnologia blockchain, nel primo evento italiano  su una tecnologia-un nuovo paradigma di gestione delle informazioni-  che, secondo la Fondazione Nesta Italia  “ ha caratteristiche innovative che rappresentano una sorta di vera e propria rivoluzione - paragonabile a quella dei social network sulle relazioni interpersonali – che sta gettando le basi per la crescita economica del prossimo secolo, non solo nel settore economico e finanziario (dov’è ampiamente impiegata per tenere traccia delle transazioni), ma nella società nel suo complesso”.

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

Cultura e salute. L’utopia concreta di un’Europa del ben-essere

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
CULTURA E WELFARE

L’enorme valore del patrimonio culturale europeo ha un significato per la salute dei suoi cittadini? Una riflessione di Alessandra Rossi Ghiglione, direttrice del SCT Centre (Social and Community Theatre Centre) e  del  Master di Teatro Sociale e di Comunità dell’Università di Torino, elaborata in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio. SCT con DoRS (Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute) organizzerà il primo febbraio a Torino una  giornata internazionale di studi  dal titolo Teatro, Salute e Disuguaglianze – nell’ambito del progetto PRIN (Per-formare il sociale) per mettere a confronto – sulla problematica della salute e del benessere – teorie, metodi e strumenti di intervento del Teatro Sociale e di Comunità™ nelle pratiche e nelle politiche di inclusione ed equità, per combattere le disuguaglianze di salute
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo

Articolo a cura di: 
Alessandra Rossi Ghiglione

HORIZON 2020 PER L’INTEGRAZIONE CULTURALE, LA SALUTE E IL BENESSERE

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
CULTURA E WELFARE

La Commissione Europea offre opportunità di finanziamento per l’integrazione culturale, la salute e il benessere attraverso il programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 con due bandi particolarmente interessanti per i musei.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Articolo a cura di: 
Sendy Ghirardi
Autore/i: 

Il diritto del patrimonio culturale: sfide aperte, risposte possibili

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
CONSIGLI DI LETTURA

L’uscita della nuova edizione del libro "Diritto del patrimonio culturale" (C. Barbati, M. Cammelli, L. Casini, G. Piperata, G. Sciullo - Il Mulino, 2017), offre l'opportunità al Direttore di Aedon di ricordare la complessità delle sfide della governance del patrimonio culturale e indicare la direzione che il sistema normativo, istituzionale e amministrativo dovrebbe prendere per affrontarle e misurarsi con i cambiamenti in corso.

Articolo a cura di: 
Marco Cammelli, da Aedon n 3/2017

Come inserire l’Arte nelle nostre vite?

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
CONSIGLI DI LETTURA

Edu Arhat: educare all’arte di se stessi, una ricerca con un’esperienza interdisciplinare di mediazione culturale di Monica Moserle, edita da Albatros. Tornare a utilizzare le mani in modo creativo, sembra andare controcorrente rispetto a ciò che ora stiamo vivendo: l’era digitale. Con la tecnologia a “portata di mano” da quando si è nati, la capacità manipolativa è diminuita moltissimo, così come la capacità di una visione periferica. Usare le mani significa esplorare, imparare, comprendere o “afferrare” concetti. La mano è ciò che ci ha distinto più di ogni altra parte del corpo dagli altri esseri viventi, per la possibilità che ci offre di poter riflettere su noi stessi, e su ciò che facciamo. Ci torna così alla mente che le mani sono le grandi dimenticate della scuola italiana, senza- o con troppo pochi- laboratori, senza una didattica sostenuta da esperimenti, con un rendere esplicito il processo di osservazione di se stessi con l’arte.

Articolo a cura di: 
Elena Ciresola
Autore/i: 

Azioni di sistema per la valorizzazione dei territori

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
FONDAZIONI D'ORIGINE BANCARIA

Fondazione CariVerona, puntando a un approccio di sistema, si mette in ascolto dei suoi territori di elezione - Verona, Vicenza, Belluno, Ancona e Mantova - e invita oltre 2500 organizzazioni per approfondirne la  comprensione delle esigenze e delle potenzialità. Il percorso condurrà a un bando di nuova generazione che verrà lanciato in primavera con uno stanziamento di 5 milioni di euro. Verranno premiate le progettualità di “ampio respiro con progetti improntati alla sostenibilità, all’intersezione tra settori e orientati alla creazione di impatto sociale” e favorita la creazione di reti.

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

La Cultura premia le Imprese

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
NOTIZIE

Al via la quinta edizione del Premio CULTURA + IMPRESA organizzato da The Round Table. A partecipazione gratuita, premia le migliori Sponsorizzazioni, Partnership, Produzioni culturali e attivazioni dell’Art Bonus, realizzate in Italia nel 2017. Call aperta fino al 28 febbraio.  Confermata la sezione dedicata alle Fondazioni d’impresa promossa dalla nostra testata e ampliati i premi formativi con alcune tra le migliori istituzioni nazionali,  per la costruzione e il rafforzamento delle competenze. Tra le novità, grazie al contributo di Fondazione Cariplo e in collaborazione con IULM e IPSOS, al workshop di premiazione aperto al pubblico, verrà presentato  modello di Valutazione delle Sponsorizzazioni e Partnership culturali in termini di comunicazione per i partner e di impatto sociale ed economico per il territorio.

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

GENNAIO. QUALI SORPRESE CI RISERVA IL NUOVO ANNO?

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
SCENARI DI INVESTIMENTO

Per la  prima volta da molto tempo, il 2018 si apre con un sostanziale ottimismo per l’economia globale e per l’Europa. Il clima positivo non è rovinato nemmeno dalla “politica”: in calendario non ci sono eventi di rilievo, se non a fine anno le elezioni di mid-term negli USA. Se lo stallo in Germania e la situazione in Catalogna non hanno smosso i mercati, è lecito ipotizzare che l’ingovernabilità italiana non avrà impatti significativi. L’attenzione dei mercati è quindi tutta sulla normalizzazione delle politiche monetarie che non sarà un’operazione facile.
Il macroeconomista di Classis Marcello Esposito illustra il quadro e ne spiega le cause.

Articolo a cura di: 
Classis Capital
Autore/i: 

Pagine