Culturit: un Network di giovani imprenditori per la Cultura

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:27
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

I giovani e il mondo del lavoro. Una storia sorprendente tutta dal sapore italiano. Culturit, un progetto ambizioso nato da un giovane universitario, Luca Pietro Ungaro, per promuovere l’imprenditoria culturale. Dal 2014 è operativo un network di associazioni nelle principali città universitarie italiane, formato in prevalenza da studenti universitari che, affiancati nei loro progetti e attività da professori e professionisti del settore socio-culturale, promuovono lo sviluppo dell’imprenditoria culturale del nostro Paese
 

Autore: 
Annachiara Santoro

Focus Impresa Culturale. L’AQUILA, CONFERENZA NAZIONALE DELL’IMPRESA CULTURALE

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:24
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

A L’Aquila Federculture riunisce imprese, associazioni e istituzioni culturali per confrontarsi sulle pratiche, sulle politiche e sulle prospettive del comparto, dalle definizione alle norme possibili. La Federazione aggiunge alcuni tasselli al mosaico che da ArtLab alla Commissione Cultura della Camera si sta ricomponendo in un disegno possibile del futuro delle imprese culturali
 

Autore: 
Francesco Mannino

Focus Impresa Culturale. Imprese culturali e creative alla ricerca di definizione

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:23
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Un primo commento dalla prima Conferenza Nazionale sulle imprese culturali - tema al centro dell’impegno di numerosi enti della filantropia istituzionale- organizzata a L’Aquila da Federculture, AGIS, Alleanza delle Cooperative e Forum del Terzo Settore che parte dalla confusione sotto il cielo, con perimetri in continua evoluzione, nonostante il  vasto e irrisolto dibattito presente in Europa: di cosa stiamo parlando? “Non è un semplice e ozioso vagabondaggio linguistico e semantico bensì lo scacchiere su cui si gioca la partita dei fondi europei.” Un settore di peso economico rilevantissimo e di crescente potenziale di sviluppo, “enorme, sconosciuto e sottovalutato” che va “sdoganato”. Una nuova proposta di Federculture, integra la visione della Legge in bozza della Commissione Cultura della Camera, con “fiscalità di vantaggio” per le imprese culturali. Visione che dovrà integrarsi con lo scenario aperto sulle Imprese sociali dalla Riforma del Terzo Settore
 

Autore: 
Franco Broccardi

Focus Impresa Culturale. Per una nuova definizione: riconoscimento, responsabilità e collaborazione

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:22
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Proseguono i confronti a margine della prima conferenza sull’impresa culturali tenutasi a L’Aquila. Un commento di Giovanna Barni, Presidente di CoopCulture “manca una prospettiva prospettiva unitaria e di sistema Il tema del riconoscimento del valore dell’impresa culturale. (…) L’impresa culturale risulta di utilità pubblica per diverse ragioni - tutte concatenate tra loro - e come tale destinataria “naturale” di incentivi e misure agevolative. (…) Occorre ai diversi livelli, assumersi la responsabilità di una programmazione intersettoriale e territoriale di tipo sistemico e multistakeholders (…). La chiave di volta è l’individuazione di forme evolute e partecipate di partenariato pubblico-privato”
 

Autore: 
Giovanna Barni

Focus Impresa Culturale. L’impresa di far cultura

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:21
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Riflessioni a margine della prima Conferenza nazionale dell’impresa culturale di Vincenzo Santoro, responsabile Dipartimento Cultura e Turismo, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, sottolineando l’efficacia delle progettazione integrata nella valorizzazione dei beni culturali,  evidenzia alcuni nodi, tra i quali le difficoltà che sta incontrando l’attuazione della più importante misura a favore dell’“Industria culturale e creativa” degli ultimi anni contenuta nel Programma Operativo Nazionale “Cultura e Sviluppo” FESR 2014-2020, i cui 114 milioni di dotazione finanziaria per i bandi di Cultura Crea”, utilizzati al 10% e l’esigenza di passare dalle buone pratiche alle politiche
 

Autore: 
Vincenzo Santoro

Quanto e come comunicano i musei sulla rete?

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:19
CULTURA DIGITALE

Lo scorso 13 giugno sono stati presentati i dati dello studio che analizza l’ecosistema digitale dei musei valutando l’opinione degli utenti rispetto ad alcune tematiche chiave. La ricerca è stata commissionata dal MiBACT e realizzata dalla startup Travel Appeal che, attraverso un algoritmo creato ad hoc per la misurazione dell’appeal on line, ha analizzato la soddisfazione dei visitatori rispetto alla loro visita al museo.
Accoglienza, personale, spazi museali e servizi sono alcuni dei cluster analizzati dal sistema che permette anche ai musei stessi di monitorare in tempo reale i commenti che i fruitori esprimono su di loro. Un segnale positivo dunque per quanto riguarda la sensibilità delle strutture culturali rispetto all’autovalutazione in termini di comunicazione e di reputation, e di apertura all’ascolto dei propri visitatori
 

Autore: 
Emanuela Gasca

Future oriented. Scienze, arti e tecnologie a NetFuture 2017. Italia leader

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:18
CULTURA DIGITALE

Due presenze italiane al padiglione STARTS di Netfutur2017, l’appuntamento realizzato dalla Commissione Europea  a Bruxelles con i maggiori player tecnologici. Protagonisti i giovani. STARTS - Sciences Technologies and the Arts (1) rappresenta una novità. Il programma, varato dall'Europa nel 2014, nasce con l'obiettivo di promuovere la collaborazione fra arti, scienze e tecnologie come driver per i processi innovativi.”Tutti i lavori presenti nel padiglione sono future oriented"
 

Autore: 
Oriana Persico

L’ARTE DEL RACCONTO PER FAVORIRE L’INTEGRAZIONE DEI RIFUGIATI

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:16
CULTURA E WELFARE

Come la cultura e le arti possono contribuire a promuovere  il dialogo interculturale tra i migranti e i rifugiati e le comunità ospitanti? Continua il nostro viaggio alla scoperta delle iniziative culturali supportate dall’Unione Europea come veicolo d’integrazione.  Il focus di questo numero è sui 12 progetti finanziati dal programma Europa Creativa
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Autore: 
Valentina Montalto

Cittadinanza attiva: la portata illimitata dell’azione dell’arte teatrale

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:15
CULTURA E WELFARE

Lo studio  recentemente diffuso, Teatro e salute mentale in Emilia-Romagna, da conto dello sviluppo del welfare culturale nella Regione anche grazie alla firma, nel 2016,  di un protocollo d’intesa tra la Regione,  Assessorato politiche per la salute e Assessorato alla cultura, politiche giovanili e politiche per la legalità, l’Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città Metropolitana di Bologna e  l’Associazione Arte e Salute ONLUS. “Quando l'arte teatrale viene promossa da soggetti capaci di farne occasioni di cittadinanza attiva e di integrazione sociale, la portata della sua azione diviene illimitata”.
Rubrica in partnership con Fondazione CRC.

Autore: 
Antonio Taormina

Teatro ed inclusione sociale: percorsi possibili in tema di migranti minori.

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:14
CULTURA E WELFARE

Un piccolo paese, una grande storia di inclusione sociale attraverso il teatro. Cosa ci fa Giasone seguito da un manipolo di eroi nel piccolo paese di San Chirico Raparo in Basilicata? Forse si trova qui il famoso Vello d'oro? A cercarlo sono una quarantina di adolescenti tra cui anche 12 ragazzi ospiti di una comunità per minori stranieri non accompagnati. Nel cuore della Basilicata, il progetto «Tuttùn» è la testimonianza di una integrazione possibile. Grazie al teatro.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Autore: 
Francesca Sereno

Essere pronti per il futuro. Senza sapere come sarà

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:13
FONDAZIONI D'IMPRESA

A due anni di distanza dalla nascita di Opificio Golinelli, Fondazione Golinelli fa un nuovo passo a vocazione sperimentale e internazionale. L’11 ottobre inaugura il nuovo “CENTRO ARTI E SCIENZE GOLINELLI” progettato da Mario Cucinella Architects. Al via anche la mostra IMPREVEDIBILE
 

Autore: 
CS

I Bagni Misteriosi dove integrare corpo, emozione, arte e pensiero

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:12
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Vincitore del Premio Cultura+Impresa 2017 per la categoria “Art Bonus” è il visionario progetto di rigenerazione urbana realizzata dalla Fondazione Pier Lombardo che dal 2008 ha investito oltre € 20 milioni per la riqualificazione di uno dei più begli esempi milanesi di architettura razionalista. Un inedito progetto di appropriazione e condivisione degli spazi urbani premiato da un grande successo di pubblico
 

Autore: 
Francesca Panzarin

Con il FAI, le Saline Conti Vecchi di Cagliari aprono al pubblico

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:11
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Oltre l’archeologia industriale. Un’azienda funzionante rilancia in grande stile la produzione di sale alimentare, investendo 60 milioni di euro. Il FAI, attraverso un network di stakeholders, cura il restauro degli edifici industriali degli anni trenta del secolo scorso e il dialogo con la riserva naturalistica, una delle più importanti aree umide d’Europa, risorsa di biodiversità. Nasce un percorso tra industria, patrimonio storico e natura pensato in primis per le scuole
 

Autore: 
Gianmarco Murru

A TUTTO VOLUME, FESTIVAL DEL LEGGERE IN SICILIA

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:10
FONDAZIONI PER LA CULTURA
Intervistiamo Alessandro Di Salvo, Direttore del festival ragusano della letteratura e del libro che negli ultimi anni sta vedendo crescere esponenzialmente autori, editori e partecipanti, svoltosi quest’anno dal 16 al 18 giugno. Inizia cosi un piccolo viaggio nelle manifestazioni siciliane che consentono l'incontro tra le produzioni culturali e creative globali e pubblici diversi, alcuni di immediata comprensione ma altri forse inediti e la cui partecipazione merita qualche approfondimento. Un festival che fa capo alla Fondazione degli Archi, forse l'unica in Italia che ha un patrimonio costituito interamente da opere d'arte, donate da scultori e pittori
Autore: 
Francesco Mannino

Ricostruire il senso dei luoghi, passeggiando per Sentieri Contemporanei

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:09
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Sentieri Contemporanei è un progetto triennale di sviluppo territoriale a base culturale promosso da Fondazione di Sardegna, con Decamaster (Master in Diritto ed Economia per la Cultura e per l'Arte) dell'Università di Sassari e Zerynthia. Palinsesto mobile di interazione tra arte, scienza e formazione, trova il filo conduttore nella grande installazione modulare No Man's City / La Città di Tutti di Yona Friedman con Jean-Baptiste Decavéle che costituisce lo scenario delle varie tappe dell'iniziativa 

Autore: 
Giangavino Pazzola

Pagine