artlab17_590x100.jpg

Mibact

I riflessi fondamentali di una riforma irreversibile

  • Pubblicato il: 25/08/2017 - 15:34
MUSEO QUO VADIS?

La riforma dei musei era necessaria. Conversiamo con Stefano Baia Curioni, professore al dipartimento di analisi istituzionale dell’Università Bocconi, presidente di Palazzo Te, e già membro del Consiglio Superiore dei Beni Culturali del Mibact sugli esiti della riforma Franceschini”. “La revisione del rapporto tra istituzioni museali e privati è una delle conseguenze più delicate, ma anche più interessanti della riforma. Vale, grazie ad essa, il principio che ogni istituzione prende la responsabilità di decidere cosa gestire direttamente, cosa esternalizzare e perché, e in che modo, cosa chiedere in cambio. (…) Penso che lo snodo istituzionale centrale, oggi attivabile, sia nel ruolo della  Direzione Generale Musei, che oggi mi pare sia stata affidata  a uno specialista capace. (ndr. Antonio Lampis)” 
 

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

Ogni giorno è la Giornata del Paesaggio

  • Pubblicato il: 20/03/2017 - 09:49
PAESAGGI

Il 14 marzo è stato festeggiato il Paesaggio, con tante iniziative, ma in particolare premiando a Roma chi ha progettato e chi ha gestito le iniziative più interessanti degli ultimi anni, quasi sempre a basso costo e alta partecipazione. Gente che costituisce una risorsa straordinaria, diffusa e inaspettata, che si dovrebbe evitare di disperdere
 

Articolo a cura di: 
Paolo Castelnovi
Autore/i: 

FOCUS FOTOGRAFIA: Appunti per una nuova Cultura della fotografia (parte 2/4)

  • Pubblicato il: 10/08/2017 - 10:34
OPINIONI E CONVERSAZIONI

MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio. Lorenza Bravetta, Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale, ha varato un intenso programma di confronto, con un ciclo di conferenze itineranti che ha seguito la convocazione ad aprile degli Stati generali della fotografia: Reggio Emilia, Palermo, Milano, come Senigallia, Torino. L’obiettivo del percorso capillare di dibattito e confronto con gli addetti ai lavori  è definire un piano di sviluppo strategico -le linee guida, i temi di policy, gli ambiti di intervento prioritario- ,per adattare l’intervento pubblico alle mutazioni tecniche ed economiche del settore, determinando nuove opportunità per la fotografia italiana a livello nazionale e internazionale. Restituiamo il flusso di ascolti che abbiamo realizzato per l’incontro di Milano che abbiamo moderato su fotografia tra documento sociale ed espressione artistica. Ne parliamo con Walter Guadagnini che dirige la Fondazione Camera- il Centro per la fotografia torinese e con l’artista Francesco Jodice. “Qual è il distinguo tra l’azione  documentale e  quella artistica? L’artista che usa la fotografia restituisce un dubbio, ė interessato alla costruzione di una domanda ben formulata da condividere. Una domanda che genera partecipazione
 

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

FOCUS FOTOGRAFIA: Appunti per una nuova Cultura della fotografia (parte 3/4)

  • Pubblicato il: 10/08/2017 - 10:33
OPINIONI E CONVERSAZIONI

MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio. Lorenza Bravetta, Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale, ha varato un intenso programma di confronto, con un ciclo di conferenze itineranti che ha seguito la convocazione ad aprile degli Stati generali della fotografia: Reggio Emilia, Palermo, Milano, come Senigallia, Torino. L’obiettivo del percorso capillare di dibattito e confronto con gli addetti ai lavori  è definire un piano di sviluppo strategico -le linee guida, i temi di policy, gli ambiti di intervento prioritario- ,per adattare l’intervento pubblico alle mutazioni tecniche ed economiche del settore, determinando nuove opportunità per la fotografia italiana a livello nazionale e internazionale. Restituiamo il flusso di ascolti che abbiamo realizzato per l’incontro di Milano che abbiamo moderato su fotografia tra documento sociale ed espressione artistica. Parliamo di mercato, asse fondamentale del sistema. In conversazione con i galleristi Guido Costa e Raffaella Cortese
 

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

FOCUS FOTOGRAFIA: Dopo un decennio di progetti partecipati nelle periferie, il MuFoCo si ripensa (parte 4/4)

  • Pubblicato il: 10/08/2017 - 10:32
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Concludiamo il focus fotografia di questo numero con il MuFoCo, il primo -e finora unico-museo pubblico di fotografia in italia, nato nel 2004 a Cinisello Balsamo, oggi facente capo all’omonima Fondazione di partecipazione. Un museo voluto  in periferia come  centro di studio e ricerca, di relazioni e di mediazione culturale, che supera una crisi istituzionale con  un allargamento della sua governance e  un progetto di rilancio,  aprendo una vetrina nel cuore della città, alla Triennale di Milano. Gabriella Guerci, che ne gestisce la produzione, lo presenta e  in occasione della tavola rotonda da noi moderata per il Mibact-Fotografia.  Ci offre un contributo di pensiero che nasce dall’esperienza del MuFoCo a Lampedusa  e  dal  progetto “Urban Layers_Identity Flows” parte del programma UE “Creative Europe”, dal quale sono nati lavori di forte  carica pubblica e politica. “La fotografia è chiamata a dare il suo contributo su temi civili a  prefigurare scenari di trasformazione sociale: come arte del progetto,ad  aiutarci a rappresentare le complessità del nostro tempo”
 

Articolo a cura di: 
Gabriella Guerci
Autore/i: 

Approvata, tra aspre polemiche, la legge che cambia le norme sull'esportazione dei beni culturali

  • Pubblicato il: 03/08/2017 - 22:46
NORMA(T)TIVA

 Il 2 agosto è stata approvata in via definitiva, con voto di fiducia al Senato, la legge sul «mercato e la concorrenza» che in due articoli prevede anche «la semplificazione della circolazione internazionale dei beni culturali»

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 23/06/2017 - 10:41
NOTIZIE

>>> Seconda edizione del concorso MiBACT e Consiglio Nazionale degli Architetti per le Periferie >>> Il Museo Egizio per la  Giornata Mondiale del Rifugiato >>> La «Leggerezza» di Germano Wolf con Fondazione Banca Popolare di Lodi >>> Uno sguardo sulle migrazioni con il Pao Spiti Festival >>> Le piante senza nome, serata dell'Orto botanico Università di Padova con Fondazione Cologn >>> A Grosseto un bando per acquisire opere d’arte da esporre nel nuovo blocco dell’ospedale, con Asl, Comune di Grosseto e Fondazione Grosseto Cultura
 

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

ICOM Italia per una “rete dei musei”: aggregazione tra musei e connessione con i territori

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 14:24
MUSEO QUO VADIS?

In occasione dei 70 anni di ICOM Italia, The International Council of Museums,  incontriamo Tiziana Maffei,  alla guida dal novembre scorso del comitato nazionale.  “ICOM Italia lavorerà per contribuire alla nuova stagione dei musei italiani  (..) in rete e connessione con i territori (..), per un modello di tutela fondato sulla cooperazione tra pubblico e privato superando l’approccio puntuale dei beni per aprirsi ai luoghi e  l’impasse tra tutela e valorizzazione (..)per un diverso approccio nei confronti del patrimonio culturale, non più oggetto di letture disciplinari, ma consapevole percezione di nessi e narrazioni congiunte.  Perché il museo è il luogo degli interrogativi, della costruzione del pensiero critico delle comunità. E’ il luogo dell’azione"
 

Articolo a cura di: 
Massimiliano Zane

Un patrimonio italiano. Beni culturali, paesaggio e cittadini

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 10:14
CONSIGLI DI LETTURA

Acuto, critico ma ottimista, forse scomodo, l’ultimo libro di Giuliano Volpe, presidente del Consiglio Superiore «Beni Culturali e Paesaggistici» del MIBACT e professore di archeologia all’Università di Foggia. Riflessioni oneste sul caso del patrimonio culturale nel bel Paese, accompagnate da un tour d’Italia in 22 tappe, alla scoperta di un patrimonio vivo e partecipato, da Torino a Napoli, dall’Isola d’Elba alla Sicilia
 

Articolo a cura di: 
Maria Elena Santagati

GENERARE CULTURA CON ART BONUS E FONDAZIONI DI PARTECIPAZIONE. NE PARLA FONDAZIONE DISCANTO

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 09:30
FONDAZIONI PER LA CULTURA

Partner aziendali in campo per la cultura: la Fondazione di partecipazione come strumento giuridico e le possibilità di defiscalizzazione dell'art BONUS, sono  stati al centro  della giornata di studi organizzata da Fondazione Discanto a fine maggio. Occasione per ragionare su forme di gestione in cooperazione tra  pubblico e privato, in collaborazione con il Giornale delle Fondazioni
 

Articolo a cura di: 
Milena Zanotti
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 09/06/2017 - 22:21
NOTIZIE

>>> Tavola rotonda Acri e Assifero per discutere di educazione e crescita delle nuove generazioni >>>  A Torino «Audience Development è innovazione sociale», una giornata di lavori organizzata da Osservatorio Culturale del Piemonte e Compagnia di San Paolo >>> Seconda edizione del Metropolitan Art 2 - Il Vedere Acceso di Torino >>> Karole Vail è la nuova direttrice della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia >>> La fototeca di Everett Fahy alla Fondazione Zeri di Bologna >>>Arte, moda e musei tra hashtag e realtà virtuale

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

Bando Parco Archeologico di Paestum contrastante con l'etica del fundraising

  • Pubblicato il: 22/05/2017 - 15:00
NOTIZIE IN BREVE

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Francesca Zagni (EUConsult) e Luciano Zanin (Assif) al ministro Franceschini sul bando per la ricerca di un fundraiser per il Parco Archeologico di Paestum
 

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 19/05/2017 - 20:04
NOTIZIE IN BREVE

>>> Google e UNESCOgiovani propongono il Grand Tour d'Italia, online e non solo >>> Presentato Italian Council, bando del Mibact  a sostegno delle arti visive >>> Open lecture all’Università Cattolica di Milano per riprogettare le città, una tavola rotonda organizzata dal Master Progettare Cultura >>> A Palermo la VI edizione della «Settimana delle culture», con una forte connotazione internazionale >>> Al via Open Data per la Cultura 2017, il bando promosso da cheFare, Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo con l’intento di favorire la lettura e la rappresentazione del fenomeno dei progetti culturali innovativi >>>  Filippo Maggia lascia la Fondazione Fotografia, arriva Diana Baldon

 

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

Comprendere, unire, sfidare. Gli Stati Generali per un’altra cultura dell’immagine fotografica

  • Pubblicato il: 16/05/2017 - 15:19
OPINIONI E CONVERSAZIONI

«C’è la volontà di costruire una struttura permanente che si occupi di conservazione del patrimonio fotografico e di valorizzazione della fotografia come parte rilevante dell’arte contemporanea e della creatività italiana». Sono queste le parole del Ministro della Cultura, Dario Franceschini, nell’ambito della seconda giornata degli Stati Generali della Fotografia  a Reggio Emilia. Insieme al primo appuntamento organizzato lo scorso 6 Aprile a Roma, presso l’Istituto Centrale per la Grafica, costituiscono un percorso utile a far emergere proposte relative ai temi di policy e agli ambiti di intervento prioritario. Abbiamo parlato della natura dell’operazione e degli spunti propedeutici alla definizione delle linee guida programmatiche per un piano di sviluppo strategico del settore insieme a Lorenza Bravetta, esperienza di prim’ordine nelle migliori istituzioni europee, e ora Consigliera del Ministro per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale.  Dalla realizzazione di un piattaforma online per il censimento delle collezioni e degli archivi pubblici e privati fino all’attivazione di committenze pubbliche, dal sostegno alla produzione e all’attività professionale con borse e residenze ai fondi per il fotogiornalismo, per la creazione contemporanea e per l’editoria, dal sostegno alla formazione all'internazionalizzazione delle professioni, dalla valutazione di modifiche normative di ministeriali all’attività di promozione internazionale degli autori italiani. 
 

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

NOTIZIE IN BREVE DAL MONDO DELLE FONDAZIONI

  • Pubblicato il: 28/04/2017 - 13:12
NOTIZIE IN BREVE

>>> Ad Ancona Art + Business = Love (?) il primo festival italiano dedicato alla relazione tra Arte e Impresa. >>> Torna Funder35: nel 2017 2 milioni e 650 mila euro di risorse private a disposizione di imprese culturali non profit composte da giovani sotto i 35 anni >>> Al Mibact una giornata per sensibilizzare le istituzioni culturali italiane all’efficientamento energetico del nostro Patrimonio Culturale >>> Proclamati i vincitori della V edizione di 6ARTISTA. Progetto per giovani artisti, promosso dalla Fondazione Pastificio Cerere in collaborazione con l’Associazione Civita. >>> 660mila euro di Fondazione CRT a 58 comuni con meno di 3mila abitanti del Piemonte e della Valle d’Aosta per le attività di protezione civile e di salvaguardia del territorio >>> OGR Torino insieme a Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presentano alla Biennale di Venezia il progetto «Come una Falena alla Fiamma» >>> Go2Artisans. Ora il turismo passa dalle botteghe artigiane >>> Da Provveditorato al Porto a spazio espositivo: V-A-C Foundation trova casa a Venezia >>> Mestre, per M9-Museo del Novecento appuntamento al 2018 >>> La terra inquieta delle migrazioni

 

 

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA: PALERMO ALLA PROVA DEL 2018

  • Pubblicato il: 20/02/2017 - 10:33
NOTIZIE

Con l’annuncio del Ministro Franceschini, Palermo vince la competizione per il 2018. Ora la città ha 11 mesi per riscaldare i motori e costruire le premesse per realizzare quanto ambiziosamente dichiarato nel documento di candidatura. Un ventaglio di obiettivi forti, che non guardano solo alle bellezze urbane ma alla sua multiculturalità, alla sua complessa composizione sociale e agli impatti che la leva culturale può produrre nei territori urbani

 

Articolo a cura di: 
Francesco Mannino

UN MARCHIO PER LA VALORIZZAZIONE DEI TERRITORI ITALIANI DI ECCELLENZA

  • Pubblicato il: 16/01/2017 - 00:10
STUDI E RICERCHE

Nei suoi oltre 40 anni di vita, nonostante il suo grande successo, la Convenzione UNESCO sulla protezione dei siti del patrimonio culturale e naturale dell’umanità ha mostrato qualche incertezza nell’affrontare il tema dello sviluppo sostenibile e i problemi legati alla qualità della gestione. Partendo da questa considerazione, nel 2011, su impulso del Professor Walter Santagata, la Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Mibact ha affidato al Centro Studi CSS-Ebla il compito di ricostruire gli impatti su sviluppo socioeconomico e governance locale, degli strumenti di politica economica e istituzionale, come i marchi collettivi, fondati sulla valorizzazione della reputazione attribuibile all’inserimento nella Unesco World Heritage List. I risultati di questa ricerca sono ora disponibili nel libro “Un marchio per la valorizzazione dei territori di eccellenza: dai siti UNESCO ai luoghi italiani della cultura, dell’arte e del paesaggio”, a cura di Luca Moreschini, Giovanni B. Ramello, Walter Santagata, recentemente pubblicato dall’editore Rubbettino nella collana dei quaderni del Mibact

Articolo a cura di: 
Luca Moreschini
Autore/i: 

La conoscenza del pubblico. Gli osservatori dei musei nell’esperienza internazionale

  • Pubblicato il: 15/01/2017 - 23:54
STUDI E RICERCHE

Negli ultimi tempi si è parlato molto di pubblico dei musei anche in relazione al boom di visite ottenuto dai musei statali italiani. Quanto sono importanti questi numeri per conoscere lo stato di salute del sistema museale di un paese? Ne parliamo con Alessandro Bollo, responsabile dell’area ricerca di Fondazione Fitzcarraldo, curatore del recente quaderno Mibact sul “Monitoraggio e la valutazione dei pubblici dei musei

Articolo a cura di: 
Luisella Carnelli

Le cooperative come agenti di cambiamento per lo sviluppo del settore culturale

  • Pubblicato il: 14/09/2016 - 15:18
STUDI E RICERCHE

Le cooperative rappresentano in tutto il mondo un settore dotato di grande forza e valore. Fondate sulla partecipazione democratica delle persone, sull'inclusione e sulla sostenibilità, le imprese cooperative occupano una posizione rilevante anche nell'economia italiana. Come messo in evidenza dal Bilancio Sociale di CoopCulture, questa forma imprenditoriale ben si presta ad operare nel campo dei beni e delle attività culturali. Un ambito in cui le cooperative potrebbero crescere e prosperare, favorendo lo sviluppo imprenditoriale dell'intera filiera culturale

Articolo a cura di: 
Vittoria Azzarita

Come il patrimonio culturale può ritornare ad essere risorsa all’avanguardia?

  • Pubblicato il: 14/06/2016 - 18:44
CONSIGLI DI LETTURA

Tra le potenzialità da sviluppare indicate dalla riforma Franceschini, nel suo recente libro ”Ereditare il futuro” Lorenzo Casini identifica come imprescindibili un cambio di passo nella  gestione  delle risorse umane e una maggiore efficienza del Pubblico per dialogare con il privato e considera che  “Il modello fondazione non è valido in quanto tale, ma solo in presenza di pre-requisiti (...). Il Paese non è pronto per far entrare nella gestione dei musei statali anche soggetti privati. Il privato può contribuire davvero se la parte pubblica è efficiente

Articolo a cura di: 
Francesca Panzarin

Pagine