museomarini_750x100.jpg

Visto due volte e PARI. Quando ricerca artistica e progettualità strategica trovano una radice comune nell’Arte Irregolare

  • Pubblicato il: 15/10/2017 - 20:00
CULTURA E WELFARE

Il rito del varo della programmazione autunnale di P.A.R.I. – Polo delle Arti relazionali e irregolari, si è consumato il 6 ottobre scorso, con l’inaugurazione a Palazzo Barolo della rassegna Singolare e Plurale, frutto del proficuo connubio tra Città di Torino e l’Opera Barolo. Da due anni, infatti, la Fondazione accoglie progettualità che intersecano la produzione culturale fuori dal sistema dell’arte, il benessere psico-fisico dei singolo, il welfare sociale e la salute pubblica. A precedere questa iniziativa, a fine settembre nello spazio Barriera, è stata inaugurata la mostra di Giulio Squillacciotti, Visto due volte, a cura di Arteco (Annalisa Pellino e Beatrice Zanelli). Sebbene i progetti abbiano una natura propria e una formalizzazione autonoma, vivono di una radice comune. La mostra di Squillacciotti, infatti, è esito di un programma di residenza inserito nel lavoro di studio e ricerca condotto negli archivi di arte irregolare del progetto Mai Visti. Mai Visti e Altre Storie, nato nel 2015 con l’obiettivo di catalogare e far conoscere il grande patrimonio di arte outsider presenti nelle collezioni piemontesi.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Articolo a cura di: 
Giangavino Pazzola

CON IL SUD – R!generazione Non Profit

  • Pubblicato il: 15/10/2017 - 20:00
CULTURA E WELFARE

A Bologna si celebra l’11° compleanno della Fondazione con il Sud con i giovani protagonisti del Terzo Settore per delineare, attraverso la partecipazione, strategie e politiche più favorevoli alle nuove generazioni, sui versanti del lavoro e del reddito del futuro. Coinvolgendo i temi centrali in questa prospettiva: tecnologie, modelli di lavoro, produzione e distribuzione del valore aggiunto, ambiente, equità sociale, cambiamento delle competenze e degli stili di vita, creatività. Un cambiamento culturale.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Articolo a cura di: 
Roberta Bolelli
Autore/i: 

Alla Valletta, Cultura e Salute in allenza per il DEEP SHELTER PROJECT  

  • Pubblicato il: 15/10/2017 - 20:00
CULTURA E WELFARE

In occasione di Valletta 2018 Capitale Europea della Cultura, la Fondazione Valletta lancia una open call - AiR agli artisti per una residenza nel Sir Anthony Mamo Oncology Centre (SAMOC) all’interno del Deep Shelter Project in corso all’ospedale.  Ne abbiamo parlato con l’artista  Pamela Baldacchino che cura il progetto.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Articolo a cura di: 
Sendy Ghirardi
Autore/i: 

Berlin Mondiale

  • Pubblicato il: 15/10/2017 - 20:00
CULTURA E WELFARE

In una Europa divisa e sempre più xenofoba, un network berlinese di istituzioni culturali e centri di accoglienza  favorisce una cittadinanza attiva e inclusiva dei rifugiati e richiedenti asilo. Conversazione con la project manager Sabine Kroner.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Articolo a cura di: 
Ivana Bosso
Autore/i: 

La cultura fa 90. Red carpet per tutti e poltrone nei palazzi-museo: il lusso ribelle di essere cittadini

  • Pubblicato il: 15/09/2017 - 10:02
CULTURA E WELFARE

Le associazioni sono la barriera corallina che consolida le relazioni di condivisione a livello locale: con esse si sviluppa e stabilizza l’ecosistema socio-culturale. Il ruolo di micro-mediazione che parte di esse ha rispetto alle istituzioni e al patrimonio che gestiscono, permette di farlo giungere a fruitori a rischio esclusione, fin nei contesti di prossimità. Progetti come Estate a Palazzo di Red Carpet for All, con cui s’aprono, fisicamente e non solo, le porte dell’arte alla quarta età, prima ancora della risposta di istituzioni e fondazioni, ha quella dei cittadini – che si riappropriano del proprio presente, anche a 90 anni
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo
 

Articolo a cura di: 
Amerigo Nutolo
Autore/i: 

Cinema per tutti

  • Pubblicato il: 01/09/2017 - 11:11
CULTURA E WELFARE

Cinemanchìo, verrà presentato il prossimo 5 settembre  alla 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica a Venezia  il nuovo progetto per l’inclusione culturale delle persone disabili sensoriali e cognitivi. Un balzo in avanti nella resa accessibile
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo
 

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

Il teatro per la cura della persona

  • Pubblicato il: 25/08/2017 - 15:18
CULTURA E WELFARE

Nasce a Torino, nell’ambito della Fondazione Teatro Stabile, l’Istituto di Pratiche Teatrali per la Cura della Persona, capitalizzando le esperienze di Gabriele Vacis, Roberto Tarasco, Antonia Spaliviero e il gruppo vasto di collaboratori che li hanno seguiti in questi anni. Dalle varie edizioni di SCHIERA, metodo di allenamento all’attenzione, ai laboratori che sono confluiti nel film La paura siCura, dalle pratiche con i disabili fisici e psichici fino al progetto ideato da Antonia Spaliviero e realizzato con il Ministero della Gioventù, Cerchiamo Bellezza. Regione Piemonte e Compagnia si San Paolo credono nel progetto e lo sostengono. “Oggi c’è molta più gente che fa teatro, che danza, di quanta non vada a vederli teatro e danza”, considera Vacis. “L’inclusione è ormai la poetica di molti tra gli attori, registi, drammaturghi più innovativi. (…) La bellezza genera sempre meno forme e nasce sempre più dall’inclusione, La bellezza nuova nasce dalla comprensione di artisti, educatori, operatori sociali, medici, psicologi… persone”
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo
 

Articolo a cura di: 
CS
Autore/i: 

CULTURE, HEALTH AND WELLBEING INTERNATIONAL CONFERENCE 2017

  • Pubblicato il: 10/08/2017 - 11:23
CULTURA E WELFARE

A fine giugno a Bristol si è svolta la Culture, Health and Wellbeing International Conference 2017.  La conferenza mostra le buone pratiche, le politiche e le ultime ricerche in ambito del welfare culturale. È luogo di discussione e apprendimento condiviso per facilitare il dialogo tra ricercatori, policy-maker e professionisti sul ruolo delle arti e della creatività nella cura e nel benessere
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo
 

Articolo a cura di: 
Sendy Ghirardi
Autore/i: 

L’ARTE DEL RACCONTO PER FAVORIRE L’INTEGRAZIONE DEI RIFUGIATI

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:16
CULTURA E WELFARE

Come la cultura e le arti possono contribuire a promuovere  il dialogo interculturale tra i migranti e i rifugiati e le comunità ospitanti? Continua il nostro viaggio alla scoperta delle iniziative culturali supportate dall’Unione Europea come veicolo d’integrazione.  Il focus di questo numero è sui 12 progetti finanziati dal programma Europa Creativa
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Articolo a cura di: 
Valentina Montalto

Cittadinanza attiva: la portata illimitata dell’azione dell’arte teatrale

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:15
CULTURA E WELFARE

Lo studio  recentemente diffuso, Teatro e salute mentale in Emilia-Romagna, da conto dello sviluppo del welfare culturale nella Regione anche grazie alla firma, nel 2016,  di un protocollo d’intesa tra la Regione,  Assessorato politiche per la salute e Assessorato alla cultura, politiche giovanili e politiche per la legalità, l’Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città Metropolitana di Bologna e  l’Associazione Arte e Salute ONLUS. “Quando l'arte teatrale viene promossa da soggetti capaci di farne occasioni di cittadinanza attiva e di integrazione sociale, la portata della sua azione diviene illimitata”.
Rubrica in partnership con Fondazione CRC.

Articolo a cura di: 
Antonio Taormina
Autore/i: 

Teatro ed inclusione sociale: percorsi possibili in tema di migranti minori.

  • Pubblicato il: 18/07/2017 - 18:14
CULTURA E WELFARE

Un piccolo paese, una grande storia di inclusione sociale attraverso il teatro. Cosa ci fa Giasone seguito da un manipolo di eroi nel piccolo paese di San Chirico Raparo in Basilicata? Forse si trova qui il famoso Vello d'oro? A cercarlo sono una quarantina di adolescenti tra cui anche 12 ragazzi ospiti di una comunità per minori stranieri non accompagnati. Nel cuore della Basilicata, il progetto «Tuttùn» è la testimonianza di una integrazione possibile. Grazie al teatro.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

MA&A – Musei Arte e Alzheimer

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 12:12
CULTURA E WELFARE

Le persone che vivono con la demenza sono membri a tutti gli effetti della società: i musei possono giocare un ruolo importante nell’inclusione sociale. La demenza non riduce l'essere umano e non cancella la persona.” La Fondazione Marino Marini di Firenze, da anni impegnata a livello nazionale e internazionale nel rendere l’arte accessibile alle persone con demenza e a chi se ne prende cura, ha promosso e organizzato un convegno dedicato al contributo che i musei e l’arte possono dare alla creazione di città e comunità amichevoli nei confronti della demenza, che si è tenuto il 25 maggio scorso., nell’ambito del progetto europeo Museums Art & Alzheimer’s. Occasione per fare il punto sui risultati e sulle prospettive
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

 

Articolo a cura di: 
Cristina Bucci, Luca Carli Ballola, Chiara Lachi, Michela Mei

La salute disuguale e la pratica culturale

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 12:11
CULTURA E WELFARE

Arte e cultura fanno bene, possono aiutare a guarire e soprattutto, contribuiscono a prevenire alcune serie patologie. Nell’ambito dell’edizione 2017 del Festival dell’Economia, a Trento, dedicata alla Salute, OCSE LEED per lo Sviluppo Locale, TSM – Trentino School of Management, servizio attività culturale della Provincia autonoma di Trento, hanno curato una conversazione su "Cultura, salute e benessere", moderato da Stefano Barbieri, capo del Centro OCSE LEED di Trento. Paolo Grigolli, direttore della Trentino School of Management, Annalisa Cicerchia, della redazione di Economia della Cultura e direttrice di OIS - Osservatorio Internazionale della Salute, Luca Dal Pozzolo, responsabile scientifico dell’ Osservatorio culturale del Piemonte, Ola Sigurdson, professore di Filosofia e Teologia, direttore Centro per la Cultura e la Salute dell’Università di Göteborg, hanno confrontato esperienze, ricerche, prospettive di lavoro futuro in una sala gremita e attenta. Alcuni spunti  su cui meditare
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Articolo a cura di: 
Annalisa Cicerchia

È semplice comunicare. Linguaggio audiovisivo e afasia

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 11:41
CULTURA E WELFARE

Presentata una ricerca sulla pragmatica della comunicazione multimediale, curata scientificamente e sviluppata dalla sezione del  Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione di Cinedumedia  dell’Università di Torino, promosso dalla Fondazione Carlo Molo onlus, ente che dal 2000 si occupa di afasia, le cui attività sono legate alle pratiche espressive artistiche
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
 

Articolo a cura di: 
CS
Autore/i: 

Quando la cultura fa accoglienza

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 11:17
CULTURA E WELFARE

Dalla qualità dell’accoglienza, dalla comprensione reciproca di mondi apparentemente lontani dipende l’esito dell’inclusione sociale di chi arriva nel nostro paese. In una società sempre più multiculturale, l’Associazione Articolo 10 parte attiva del Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR),  ha varato un inedito percorso di formazione, che integra il progetto di accompagnamento e accoglienza previsto per le donne rifugiate che fanno richiesta di asilo in Italia. Presenta oggi, dopo averlo sperimentato, l’esito delle prime due edizione di “Percorsi”, finanziato dal Comune di Torino nell’ambito del progetto SPRAR, che ha interessato ventiquattro donne provenienti da sette paesi.
Rubrica di ricerca in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

 

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

Pagine