Fondazione Sardi Arte

Irene Sanesi

Musei, bilancio di sostenibilità e dintorni

  • Pubblicato il: 13/08/2017 - 14:58
MUSEO QUO VADIS?

In nome dell’accountability, del rendere conto, del social impact, si stanno affacciando i primi bilanci di sostenibilità dei musei italiani, che uniscono le istanze economiche e finanziarie con le performance socio-culturali a favore della comunità. La Fondazione per le Arti contemporanee in Toscana ha aperto la strada con il racconto del museo Pecci di Prato, seguita dal MANN-Museo Archeologico nazionale di Napoli. 
Un nuovo corso si è aperto. Fino ad oggi “Chi lavora nei musei ha messo a fuoco soprattutto ciò che è ‘peculiare’ (le collezioni per esempio) piuttosto che ciò che è ‘importante’ (le finalità sociali). Ma essere devoted-to-objects anziché driven-by-purpose non renderà un museo eccellente più di quanto un’ordinata contabilità possa rendere florida un’impresa”
 

Articolo a cura di: 
Irene Sanesi
Autore/i: 

Bravo Bonus Bis

  • Pubblicato il: 31/03/2017 - 19:00
NOTIZIE

Riproposto per  il 2017 il bonus per l’acquisto di nuovi strumenti musicali. In breve le caratteristiche del provvedimento a cura di Irene Sanesi

Articolo a cura di: 
Irene Sanesi
Autore/i: 

Art bonus, società concertistiche e pubblica utilità

  • Pubblicato il: 25/06/2016 - 11:21
NORMA(T)TIVA

L’Art Bonus supera i 100 milioni di donazioni a partire dalla sua prima applicazione di fine 2014 fino a oggi. L’agevolazione fiscale al 65 per cento per le donazioni in cultura, che ci pone all’avanguardia in Europa, si rivela un successo e dimostra quanto cittadini, enti e imprese abbiano a cuore la tutela del patrimonio culturale nazionale”, Ha annunciato Il Ministro Dario Franceschini. 100 milioni, di cui  oltre 3 milioni e mezzo provengono da persone fisiche, oltre 45 da enti e fondazioni bancarie e circa 51 milioni da imprese. La Lombardia guida la classifica dei donatori  con  33.3 milioni di euro, un terzo della raccolta. Seguono Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna. ci sono Regioni a zero: Basilicata, Valle D'Aosta e Molise. Quali gli sviluppi? 

 

Articolo a cura di: 
Franco Broccardi e Irene Sanesi

Per conquistare sponsor o donors bisogna prima comunicare una buona causa

  • Pubblicato il: 09/05/2016 - 13:54
NORMA(T)TIVA

A Milano, dal primo workshop del tour italiano di Ales, emersi i risultati delle liberalità dell’Art bonus, circa 77 milioni di euro di cui il 65% da privati cittadini, ma soprattuttp una riflessione che sposta l’attenzione da una visione sostanzialista del patrimonio culturale ad uno sguardo processuale nel cui solco la leva fiscale può rappresentare uno strumento necessario per rilanciare il binomio cultura+impresa e gli investimenti delle fondazioni. Sapendo raccontare le storie

Articolo a cura di: 
Irene Sanesi
Autore/i: 

Buon 2016 con gli incentivi per la cultura. Se bisesto non sempre è funesto

  • Pubblicato il: 15/01/2016 - 15:51
NORMA(T)TIVA

Su Art Bonus e dintorni. Con Irene Sanesi esploriamo le novità contenute nella legge di stabilità che riguardano investimenti pubblici e incentivi ai privati. Un bilancio dell'anno appena trascorso per comprendere cosa aspettarci dal 2016

Articolo a cura di: 
Irene Sanesi
Autore/i: 

New-co culturali per la Pubblica Amministrazione: ancora possibili?

  • Pubblicato il: 15/07/2014 - 12:27
BANDI E CONCORSI

«Riaffidata» agli enti locali la possibilità di istituire nuovi enti o organismi anche per lo svolgimento delle funzioni amministrative e fondamentali loro conferite. Commenti all’art. 9, co 6 D.L. 95/2012 convertito in L. 135/2012

Articolo a cura di: 
Guido Giovannelli e Irene Sanesi

Art malus. La musica è cambiata ma attenzione: tax free per pochi non per tutti

  • Pubblicato il: 17/06/2014 - 11:17
NOTIZIE

Il recente Art bonus sta già suscitando le prime reazioni politicamente corrette. «Miglioriamo l’art bonus» (Il Sole 24Ore Domenicale), «Si invocano azioni strategiche e non misure urgenti” (Artribune), “Un decreto cultura elogiato come rivoluzionario pur non potendo definirsi tale…» (Tafter). Il decreto comunque, è pensiero unanime, rappresenta un primo passo importante verso il cambio di rotta nel rapporto con i privati.

Articolo a cura di: 
Irene Sanesi con la collaborazione di Barbara Boganini

Pagine