Ravello Lab 2018
ArtLab 2018
Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

imprese culturali e creative

Governance partecipata per l’impresa culturale nelle ‘Raccomandazioni’ di Ravello Lab

  • Pubblicato il: 15/10/2018 - 11:22
STUDI E RICERCHE
Presentate a inizio ottobre, presso la sede del Cnel a Roma, sono state presentate le Raccomandazioni dell’edizione 2017 di Ravello Lab-Colloqui Internazionali, frutto del lavoro di un gruppo selezionato di esperti ed operatori che ogni anno si riuniscono nella località della Costiera Amalfitana per i Colloqui Internazionali su Cultura e Sviluppo, promossi congiuntamente da Federculture e dal Centro Universitario Europeo per i beni culturali.
Articolo a cura di: 
Claudio Bocci, Direttore Federculture – Consigliere delegato Comitato Ravello Lab
Autore/i: 

Serve una nuova rete associativa per le realtà del terzo settore che si occupano di cultura?

  • Pubblicato il: 15/10/2018 - 11:18
NORMA(T)TIVA
Il 17 Ottobre 2018 a Roma verrà lanciata una sfida: possono le organizzazioni culturali in Italia, che operano nel terzo Settore, provare a dotarsi di una propria rete associativa nazionale che sia in grado di rappresentare le istanze particolari di questo comparto e al tempo stesso accompagnare queste organizzazioni nel delicato e complesso percorso che la Riforma del Terzo Settore indica? La Riforma del Terzo Settore sottolinea il ruolo delle reti anche allo scopo di promuovere e accrescere la rappresentatività del comparto presso i soggetti istituzionali e “le organizzazioni culturali risultano le più impreparate al  passaggio della Riforma (::) anche in virtù di una mancata presenza -la si percepisce bene- nella fase di costruzione del Codice quale soggetto portatore di interesse. Dal punto di vista tributario risulta evidente che (…) in virtù delle specifiche modalità con cui esercitano le proprie attività dovranno subire il trattamento più oneroso, che le condurrà, molto probabilmente verso la categoria degli enti del Terzo Settore commerciali.” Valdo Spini quale Presidente dell’AICI (Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane) promuove una riflessione con i tributaristi Franco Broccardi, Marco D’Isanto, Irene Sanesi. Avremo nei prossimi mesi un arcipelago destinato ad assumere una nuova fisionomia”, tra rischi e opportunità. E voi cosa ne pensate? Occorre una tutela con nuovi soggetti?
Articolo a cura di: 
Franco Broccardi, Marco D’Isanto, Irene Sanesi

Fare impresa in cultura

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:01
NORMA(T)TIVA

La recente disciplina sulle imprese culturali e creative apre lo spazio  riflessionI sul fare intrapresa in cultura e ad una distinzione tra imprese culturali, finalizzate alla pubblica fruizione, e imprese creative, legittimamente orientate al profitto, e di regola tra loro complementari. Federculture è in prima linea. Il Direttore Claudio Bocci traccia un quadro di riferimento.

Articolo a cura di: 
Claudio Bocci
Autore/i: 

Approvato l’emendamento sulle imprese culturali e creative

  • Pubblicato il: 15/12/2017 - 00:02
NORMA(T)TIVA

Una proposta nata per normare le start-up culturali che si è modificata nel tempo provando a diventare un modello di governance e un esempio di politica culturale innovativa. Alla fine ne è uscita una norma, anzi due, che consegnano all'anno che sta per cominciare il riconoscimento di un settore fondamentale per il nostro Paese
 

Articolo a cura di: 
Irene Sanesi
Autore/i: 

Nel corpo delle città per iniettare il cambiamento

  • Pubblicato il: 15/03/2016 - 18:45
BANDI E CONCORSI

In occasione della presentazione della terza edizione del bando Culturability di Fondazione Unipolis a Torino è emersa una serie di riflessioni sulla capacità dei bandi di stimolare la diversità culturale dei territori, secondo una visione che trasforma la cultura in uno strumento di welfare

Articolo a cura di: 
Francesca Vittori

Pagine