fiscalità

Fiscalità non è una brutta parola, soprattutto se di vantaggio per la cultura e lo sviluppo

  • Pubblicato il: 16/05/2017 - 15:15
NORMA(T)TIVA

Il 4 maggio scorso, tra i numerosi eventi che hanno costellato l’appuntamento di Artlab tra Taranto e Matera, si è svolto un incontro di approfondimento tra esperti, nazionali ed internazionali, sulle “forme di fiscalità territoriale di vantaggio per le imprese culturali e creative” partendo dal caso delle cd. “Zone economiche Speciali”, in sigla ZES. “Perché non sperimentare Zone franche urbane culturali ?”
 

Articolo a cura di: 
Franco Milella
Autore/i: 

Piccolo è brutto, anche se agevolato

  • Pubblicato il: 08/06/2012 - 11:17
OPINIONI E CONVERSAZIONI
Avv. Massimo Sterpi

Tutti invocano riforme fiscali per favorire l’intervento del privato nella cultura, considerato la “soluzione” per i tempi di crisi. Una voce, quella dell’avv. Massimo Sterpi- dello studio internazionale Jacobacci e , Presidente del Comitato di Diritto dell'Arte dell'International Bar Association- esce dal coro. Gli incentivi ci sono, ma sono sotto utilizzati. Pullulano le fondazioni, ma sono sempre efficaci?

Articolo a cura di: 
Massimo Sterpi
Autore/i: 

Pagine