Fondazione Sardi Arte

Febbraio 2017

Notizie in breve dal mondo delle Fondazioni

  • Pubblicato il: 24/02/2017 - 11:19
POST-IT

>>> Fondazione Donnaregina e Fondazione Plart presentano Provocazioni e corrispondenze, dedicata alla produzione artistica emergente >>> Prima edizione di Museo City a Milano, un’iniziativa nata per valorizzare il patrimonio culturale e museale di Milano >>> Riparte la formazione per operatori museali per accogliere la disabilità >>> Palazzo Vecchio verrà restaurato grazie alla Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti >>> Le città al centro dei processi di cambiamento

Articolo a cura di: 
Francesca Sereno
Autore/i: 

La Cultura al banco di prova. Non può restare neutrale

  • Pubblicato il: 21/02/2017 - 13:01
IN QUESTO NUMERO

Nel nostro numero di febbraio: l'effervescenza sistemica della Campania con in testa la Fondazione Donna Regina, il modello della Fondazione di Comunità di Messina al servizio delle periferie del Sud del Mondo, la volontà di Siracusa di ripensarsi come comunità Educante, la rinascita di Favara e poi cultura digitale, turismo, società benefit e molto altro. Buon viaggio in una lettura che adotta il simbolo di “Palermo Capitale della Cultura”: la lapide Quadrilingue, custodita nel Palazzo della Zisa, una stele funeraria del 1149, in giudaico, latino, greco e arabo che integra i diversi sistemi di datazione del mondo a conferma della multietnicità della corte di Ruggero II e del rispetto per tutte le religioni e tutti i popoli che abitavano la Sicilia. Una traccia per le energie dell’oggi, oltre “i buoni propositi”
 

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

Change Makers. La Fondazione Bassetti per una innovazione responsabile

  • Pubblicato il: 20/02/2017 - 18:12
SAPER FARE, SAPER ESSERE

Evoluzione giuridica, a poco più di vent’anni dalla costituzione, di Fondazione Giannino Bassetti, intitolata nel 1994 a uno dei maggiori imprenditori italiani del XX secolo. Oggi diventa fondazione di partecipazione per accogliere istituzioni ed enti di ricerca consapevoli che occuparsi di innovazione non significa solo pensare alle sue ricadute economiche, ma ai valori della società in cui essa si esercita. Il primo partecipante è stato Regione Lombardia. Ci confrontiamo con Francesco Samorè, segretario generale

Articolo a cura di: 
Catterina Seia
Autore/i: 

CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA: PALERMO ALLA PROVA DEL 2018

  • Pubblicato il: 20/02/2017 - 10:33
NOTIZIE

Con l’annuncio del Ministro Franceschini, Palermo vince la competizione per il 2018. Ora la città ha 11 mesi per riscaldare i motori e costruire le premesse per realizzare quanto ambiziosamente dichiarato nel documento di candidatura. Un ventaglio di obiettivi forti, che non guardano solo alle bellezze urbane ma alla sua multiculturalità, alla sua complessa composizione sociale e agli impatti che la leva culturale può produrre nei territori urbani

 

Articolo a cura di: 
Francesco Mannino

C’è tanto XXI secolo in Campania. “Ne vedremo delle belle”

  • Pubblicato il: 15/02/2017 - 13:43
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Una conversazione con Pierpaolo Forte, dal 2011 Presidente della Fondazione Donnaregina - costituita nel 2004 dalla Campania con lo scopo di “istituire, promuovere e gestire musei, centri d’arte e di cultura nel territorio della Regione” – per fare un bilancio delle attività e dei risultati raggiunti del Madre, il Museo d’arte contemporanea Donnaregina. Andando ben oltre i numeri, peraltro molto soddisfacenti: i visitatori nel 2016 sono triplicati rispetto al 2012, raggiungendo quota 64.033, con un incremento annuo che si aggira intorno al 23% a partire dal 2013, insediamento dell’attuale direttore Andrea Viliani. Per il 2017, l’anno del contemporaneo quando apriranno, quasi contemporaneamente, Biennale a Venezia, Documenta a Atene e Kassel, Skulptur Projekte a Münster, la Fiera di Basilea, Napoli proverà a proporsi tra gli appuntamenti per i flussi dei visitatori dell’arte internazionale. Lavorando come centro di ricerca e “sul sistema”, anche con il patrimonio storico e sull’esperienza del visitatore. Progetti sfidanti e fortemente innovativi. “grandi autori italiani e internazionali che tutti i grandi musei del mondo vorrebbero esporre, renderemo la scena teatrale arte visiva (e viceversa), con un innovativa opera di messa in scena e di ricostruzione memoriale, affidata a Mario Martone; con la Sovrintendenza autonoma porteremo Pompei al Madre, sovvertendo l’approccio corrente che di norma immette il contemporaneo nell’archeologico, usando materiali inusuali e sorprendenti, proporremo un nuovo standard, in cui crediamo molto: un confronto aperto fra le epoche e le discipline che delineino la contemporaneità di trenta secoli di cultura mediterranea”

Articolo a cura di: 
Anna Saba Didonato

La sopravvivenza di un’idea attraverso la creazione dell'immagine

  • Pubblicato il: 15/02/2017 - 12:51
LA PAROLA AGLI ARTISTI

Nella sua ricerca – in maniera olistica, nell'agire organico – si incontrano le dicotomie: l'oriente e l'occidente, la mente e il corpo, la parola e il gesto, il pieno e il vuoto, dove il vuoto – proprio come afferma il suo maestro Lao Tzu – può essere considerato l’inizio di tutto. Una oscillazione tra le diversità che produce una moltiplicazione di segni, linguaggi, attitudini che vanno dal video alla performance, dalla pittura alla scultura. Per la rubrica che apre ogni nostro numero con le idee sensibili dell'arte,  incontriamo e conversiamo con H.H. Lim, artista sino-malese che giunto a Roma nel 1976 per frequentare l’Accademia di Belle Arti, non l'ha più lasciata
 

Articolo a cura di: 
Stefania Crobe
Autore/i: 

«Migration:Cities Project». Quando i musei creano spazi di accoglienza e inclusione

  • Pubblicato il: 15/02/2017 - 10:45
OPINIONI E CONVERSAZIONI

Migration:Cities | (im)migration and arrival cities” è un progetto promosso dall'International Committee for the Collections and Activities of Museums of Cities (CAMOC), in collaborazione con la Commonwealth Association of Museums (CAM) e con l'International Committee for Regional Museums (ICR). In occasione del workshop di apertura, che si è tenuto ad Atene dal 6 all'8 febbraio, abbiamo posto alcune domande a Marlen Mouliou, co-cordinatrice del progetto insieme a Gegê Leme e Nicole van Dijk, e Chair and General Secretary di CAMOC dal 2010 al 2016. Riflettendo sul rapporto tra musei e migranti, il progetto intende esplorare i modi in cui i musei possono diventare "motori di cittadinanza attiva", offrendo spazi di accoglienza e inclusione. In un momento storico in cui i valori della diversità culturale rischiano di essere seriamente compromessi da un clima generale di diffidenza e ostilità, i musei non possono “restare neutrali” ma devono mettersi in gioco ripensando se stessi per “creare nuove narrazioni capaci di raccontare più punti di vista”

Articolo a cura di: 
Vittoria Azzarita

Fondazione di comunità di Messina, un modello di successo ora al servizio delle periferie del Sud del mondo

  • Pubblicato il: 15/02/2017 - 10:38
FONDAZIONI DI COMUNITÀ

Al servizio della comunità messinese, da quest'anno la Fondazione, sollecitata da organismi internazionali, sta varando un programma di internazionalizzazione e sperimenterà i propri modelli di sviluppo anche in altri contesti disagiati nel Sud del mondo, in particolare in favore del popolo cubano e di ragazzi di strada nell'area est del Brasile. Una visione di lungo periodo alla base di un'azione pionieristica, attuata con strumenti innovativi e partneriati eccellentii di cui si legge l’impatto sul welfare generativo e oltre in meno di sette anni. Ambiente, educazione, cultura, economia civile per policy di sviluppo. Inspiring

 

Articolo a cura di: 
Maria Elena Santagati