Italia Non Profit - Ti guida nel Terzo Settore

Alessia Zorloni

DSLcollection: quando la visita al museo diventa virtuale

  • Pubblicato il: 15/07/2018 - 00:00
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Dominique e Sylvain Levy si sono avvicinati al collezionismo circa trent’anni fa, passando attraverso l’arte classica e il design. Dal 2005 la loro collezione è focalizzata sull’arte contemporanea cinese con artisti come Zeng Fanzhi, Yang Jiechang, Zhang Huan e Qiu Shihua. Sin da subito, la coppia avverte il bisogno di mettere a disposizione del pubblico la loro collezione attraverso le tecnologie virtuali più sofisticate e nel 2016 presentano al pubblico il DSLcollection Virtual Reality Museum, il primo museo privato totalmente virtuale. In questa intervista Dominique Levy ci racconta la genesi della DSLcollection e il suo approccio al collezionismo.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Justin Art House Museum: quando la casa diventa un museo

  • Pubblicato il: 15/06/2018 - 13:00
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Negli ultimi anni, i collezionisti privati si stanno dedicando non solo a proteggere e valorizzare la propria collezione ma anche a condividerla aprendo le proprie abitazioni private al pubblico. Dalla Rachofsky House a Dallas, alla Cranford Collection a Londra fino ad arrivare alla Lever House Art Collection di New York, gli esempi sono moltissimi in tutto il mondo. Il Giornale delle Fondazioni ha intervistato Charles Justin, fondatore del Justin Art House Museum di Melbourne, in Australia, che ci racconta come è gestita la sua casa-museo.
 

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

A piedi nudi al museo: La Fondazione Carmignac inaugura in Costa Azzurra

  • Pubblicato il: 18/05/2018 - 08:02
FONDAZIONI D'IMPRESA

Sarà inaugurato il 1 giugno 2018 un museo gestito dalla Fondazione Carmignac che fa capo a Edouard Carmignac, patron di una delle più note società di gestione di fondi d’investimento in Europa e grande collezionista d’arte contemporanea. Il centro, dotato di uno spazio espositivo di 2.000 mq, sarà incastonato in un parco da 15 ettari, progettato dal landscape designer Louis Benech, su un'isola esclusiva al largo della Costa Azzurra. Una location unica visitabile esclusivamente a piedi nudi. Ne parliamo con  Edouard Carmignac, che dal 2009, promuove il Photojournalism Award, un premio di fotogiornalismo, che  finanzia ogni anno con 50,000 euro un reportage fotografico sulle violazioni dei diritti umani e sulla libertà d’espressione nel mondo.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

La Collezione Casamonti porta l’arte contemporanea a Firenze

  • Pubblicato il: 15/04/2018 - 09:00
NOTIZIE

Da qualche settimana il centro storico fiorentino si è arricchito di uno spazio per gli amanti dell'arte moderna e contemporanea: nel piano nobile dello storico Palazzo Bartolini Salimbeni ha inaugurato la Collezione di Roberto Casamonti, titolare della celebre galleria fiorentina Tornabuoni Arte che  racconta come è nato il progetto.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Mercato dell’arte: crescono gli investimenti di passione

  • Pubblicato il: 16/03/2018 - 08:01
STUDI E RICERCHE

Dopo due anni di incertezza e declino, il mercato dell’arte ha cambiato direzione nel 2017 registrando una crescita delle vendite sia all’asta che tramite intermediari, oltre che alle fiere e online.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Due diligence e buone pratiche per il mercato dell’arte

  • Pubblicato il: 15/02/2018 - 08:06
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

S’intitola «Building an Art Market 2.0» il convegno internazionale che si è tenuto il 2 febbraio 2018 a Ginevra, in concomitanza con la fiera d’arte Artgenève. L’evento, promosso dall’Art Law Foundation, è stato organizzato per presentare le recenti linee guida elaborate dal team del “Responsible Art Market” per operare in modo etico e responsabile nel mercato dell’arte.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

La Collezione Philara: quando il mecenatismo è una tradizione di famiglia

  • Pubblicato il: 15/01/2018 - 00:00
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Collezionista di seconda generazione con una carriera nel real estate e la passione per l’arte contemporanea, dal 2008 Gil Bronner ha presentato le opere della sua collezione in mostre temporanee fino a quando nel 2016 ha inaugurato uno spazio museale a Düsseldorf, in un’ex vetreria, dove conserva ed espone la sua collezione permanente. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Cary & Dan-Georg Bronner, nasce dall’idea di creare una naturale prosecuzione dell’attività collezionistica che fa parte della tradizione della famiglia, indirizzandola  verso le arti e gli artisti del nostro tempo. Lo incontriamo nel giorno del suo cinquantacinquesimo compleanno, presso la sede della Collezione Philara, per approfondire la conoscenza del progetto.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Fondazioni e archivi d’artista: un corso per gestirli

  • Pubblicato il: 15/12/2017 - 00:01
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Per tutelare la propria produzione e i propri collezionisti, i più illuminati e previdenti tra gli artisti costituiscono un archivio delle loro opere quando sono ancora in vita, spesso connesso alla costruzione di cataloghi ragionati e al rilascio di certificati d’autenticità. Alcuni come Damien Hirst, Yayoi Kusama, Thomas Schütte e Bernar Venet hanno creato un loro museo per conservare, valorizzare e trasmettere alle generazioni future il proprio patrimonio artistico. Un nuovo corso organizzato dall’Associazione Italiana Archivi d’Artista (AitArt) insegna a gestire archivi e fondazioni d’artista.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Mercato dell'arte e Wealth Management: un binomio in crescita

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:02
STUDI E RICERCHE

Per la quinta edizione dell’Art & Finance Report, Deloitte e ArtTactic hanno condotto la propria indagine su diversi temi inerenti l’arte come asset class, indagando il ruolo presente e futuro, nonché le sfide e le opportunità, che gli stakeholder di questo mercato si trovano ad affrontare. Il Rapporto di quest’anno ci consegna, grazie ad una comparazione dei dati emersi dalle indagini condotte dal 2011 ad oggi, una fotografia della cosiddetta Art & Finance Industry. Quello che emerge chiaramente è l’evoluzione verso un modello di gestione patrimoniale “olistico”, ossia in grado di offrire, in modo più dinamico e sofisticato, un pacchetto di servizi relativi all’arte e in grado di soddisfare le richieste dei clienti più facoltosi, sempre più desiderosi di tutelare e gestire in modo finanziariamente corretto il proprio patrimonio artistico.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Dal Centro Botín al Yayoi Kusama Museum: le grandi aperture del 2017

  • Pubblicato il: 15/10/2017 - 20:01
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Il 2017 è stato caratterizzato dal completamento di importanti progetti in giro per il mondo e dall’apertura di spazi museali privati in grado di influenzare e migliorare le città che li ospitano.
Spagna, Giappone, Stati Uniti, Sud Africa, Emirati Arabi: ecco i Paesi dove fare tappa per visitare i progetti più interessanti inaugurati nel 2017.

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Intuizione, armonia e autenticità. I principi guida della Axel & May Vervoordt Foundation

  • Pubblicato il: 17/06/2017 - 09:50
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

In concomitanza con la Biennale d’Arte di Venezia 2017, la Fondazione Musei Civici di Venezia e la Axel & May Vervoordt Foundation presentano la loro sesta e ultima mostra progettata per Palazzo Fortuny, “Intuition”.  Axel Vervoordt, collezionista, curatore e mercante d'arte, racconta della sua passione per l’arte e la volontà di creare Kanaal, un progetto di architettura industriale, alle porte di Anversa, in dialogo con la natura e l’arte contemporanea, che sarà completato alla fine del 2017 e dove sorgerà la sede della sua fondazione
 

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

La Fondazione Faurschou in bilico tra tradizione e innovazione

  • Pubblicato il: 15/05/2017 - 12:53
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

In occasione della 57° Biennale di Venezia 2017, la Fondazione Faurschou presenta presso la Fondazione Cini tre mostre di importanza storica e artistica: “Us Silkscreeners…”, "Late Series" su Robert Rauschenberg e "New Media (Virtual Reality Art)" con opere di Paul McCarthy e Christian Lemmerz. In questa intervista il suo fondatore, il danese Jens Faurschou, già  gallerista e collezionista ci racconta come è nata la sua passione per l’arte e la volontà di aprire la sua Fondazione a Copenaghen e a Beijing
 

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

BOOM DEI MUSEI IN CINA E CRISI DI SIGNIFICATO

  • Pubblicato il: 14/04/2017 - 23:28
FONDAZIONI E ARTE CONTEMPORANEA

Nel corso degli ultimi decenni abbiamo assistito a un cambiamento radicale nel modo di fare cultura, soprattutto nel contemporaneo. Tra i fattori, l’ingresso di un gran numero di collezionisti privati che sono emersi come attori nuovi sulla scena museale, ponendosi come promotori e realizzatori di musei. L’Asia preme: il trend di crescita ha caratterizzato soprattutto il mercato dell’arte in Cina che ha visto la nascita dal 2000 al 2011 di più di 1.300 musei. Emerge da questo quadro una forte contraddizione fra il boom della costruzione dei musei e la crisi del loro significato
 

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Investimenti in arte e in beni da collezione

  • Pubblicato il: 15/03/2017 - 07:58
NOTIZIE

​Si discuterà di mercati dell’arte nella tavola rotonda a Milano organizzata da Deloitte in collaborazione con AXA Art, giovedì 23 marzo. Nell’evento che si terrà presso la Deloitte Greenhouse in Via Tortona, 25 verranno presentati i risultati del report “Investimenti in arte e in beni da collezione” curato da Pietro Ripa e Alessia Zorloni che l’autrice anticipa in questo articolo. Negli ultimi 25 anni il mercato dell’arte ha più che raddoppiato la sua dimensione in valore e il 2016 si è chiuso con un giro d’affari di circa 45 miliardi di dollari (Tefaf, 2017). “Se il 2015 può essere definito l’anno dei record, il 2016 è stato l’anno dell’inversione di marcia, con un mercato più cauto e molto meno liquido.” Un tema di grande interesse per le numerose fondazioni che hanno in patrimonio collezioni

Articolo a cura di: 
Alessia Zorloni
Autore/i: 

Pagine