Fondazione Sardi Arte

Bonotto

All'impresa familiare tessile Bonotto la Prima edizione del Premio Imprenditori della Cultura

  • Pubblicato il: 15/11/2017 - 10:02
FONDAZIONI D'IMPRESA

Stefano Baia Curioni, presidente di Palazzo Te, ha avviato un percorso di lettura e condivisione delle grandi figure imprenditoriali del nostro paese, con la mostra in corso su Antonio Ratti. Il programma proseguirà con le figure di Arnoldo Mondadori e Adriano Olivetti e si arricchisce del Premio Imprenditori della Cultura, in collaborazione con AIDAF assegnato all’impresa tessile Bonotto, di Molvena, nota per il successo internazionale del suo modello di “Fabbrica Lenta”, che più volte abbiamo ospitato su queste colonne come fonte di grande ispirazione.

Articolo a cura di: 
Cristina Casoli
Autore/i: 

ECONOMIA CIRCOLARE PER L’AZIENDA TESSILE BONOTTO. GARDENING THE TRASH

  • Pubblicato il: 14/04/2017 - 11:57
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Bonotto azienda storica di riferimento nel mondo del creative textile, nata dalla famiglia di grandi collezionisti di arte fluxus  e poesia visiva, in dialogo costante con gli artisti stessi, apre un inedito percorso di ricerca. Visionarietà,  qualità, innovazione nella tradizione sono i tratti distintivi del successo d’impresa che si leggono anche nell’impegno sociale, con l’omonima fondazione di famiglia sui linguaggi della contemporaneità. L’azienda Bonotto, recentemente entrata a far parte della galassia Zegna, si allea oggi con Miniwiz, leader mondiale nella tecnologia del riciclaggio post-consumer. Al  Fuorisalone 2017, sotto la direzione artistica di Cristiano Seganfreddo, presenta Gardening the Trash
 

Articolo a cura di: 
Redazione
Autore/i: 

Nuove narrazioni per Il Made in Italy. A Base culturale

  • Pubblicato il: 15/06/2015 - 16:09
CONSIGLI DI LETTURA

L’annuale rapporto «Io sono cultura» della Fondazione Symbola, presentato l’11 giugno scorso in conferenza stampa romana in attesa della discussione del workshop 2015 a Treia, stressa il concetto della valorizzazione economica di tutte le attività produttive, tipiche del made in Italy, che dalla cultura traggono linfa vitale. In linea con queste analisi il libro «Raccontare il Made in Italy. Un nuovo legame tra cultura e manifattura» di Marco Bettiol, pubblicato da Marsilio editore, indica delle strategie per le piccole e medie imprese per valorizzare la complessità culturale alla base del prodotto italiano, servendosi di competenze umanistiche per creare storie in grado di mettere in scena la qualità della cultura materiale italiana nei nuovi mercati

Articolo a cura di: 
Elisa Fulco
Autore/i: 

Pagine