Taranto

Oltre la rigenerazione urbana culturale

  • Pubblicato il: 16/05/2017 - 15:10
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Ad ArtLab 17, il più importante evento indipendente al servizio dell’innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali, si discute di progetti, visioni e strategie di rigenerazione urbana a base culturale, confrontando esperienze provenienti da tutta Europa, nella  prima tappa dell’edizione del 2017, ospitata a Taranto, città che  sta programmando il proprio futuro oltre l’immaginario che la lega indissolubilmente all’ILVA. Un confronto su  una scala locale sui progetti vincitori del bando ministeriale di progettazione integrata per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale nel Sud Italia, seguito da un’attenzione oltre il confine, sui processi di trasformazione urbana culturale di alcune città Europee di dimensione demografica tra i  200mila e  300mila abitanti, guidata da Franco Bianchini, docente di Politiche culturali e cultural planning alla Leeds Metropolitan University. Quali i fattori chiave di successo?
Prossime tappe di Artlab: Milano  22/23 giugno, Treia 5/6 luglio, Mantova 28/29 settembre
 

Articolo a cura di: 
Roberto Albano
Autore/i: 

Sud in trasformazione. I confini del possibile: sguardi e visioni per Taranto

  • Pubblicato il: 16/05/2017 - 11:59
DOVE OSA L'INNOVAZIONE

Quali sono le connessioni territoriali per prospettive sostenibili? Come ognuno può contribuire a creare una rigenerazione sostenibile? Quali strumenti sono necessari per lavorare su una strategia comune per la città di Taranto? Questi sono alcuni degli interrogativi che hanno animato il laboratorio «Sguardi e visioni per Taranto. Connessioni territoriali per prospettive sostenibili» che si è tenuto il 5 maggio nell’ambito di Artlab17 - Territori, Cultura, Innovazione, promosso dai progetti: Green Routes, A Tamburi Battenti, Taras, Terre Elette, finanziati dalla Fondazione con il sud con il bando «Ambiente è Sviluppo».  Il proliferare di iniziative rende necessario in confronto in profondità
 

Articolo a cura di: 
Maria Francesca Guida

Pagine