Fondazione Sardi Arte

TEDxTORINO. HUMANS IN CO- Evolve your idea of cooperation

  • Pubblicato il: 27/01/2018 - 11:31
Autore/i: 
Rubrica: 
NOTIZIE
Articolo a cura di: 
Redazione

Il  4 febbraio a Torino, al Teatro Valdocco di  via Sassari 28/D, si svolgerà il  primo TEDx italiano dell’anno, con  13 ospiti internazionali che con le loro idee  potrebbero aiutarci a fare la nostra parte nell’innovazione sociale. Iscrizioni aperte. Parteciperemo anche noi.
  


Il  4 febbraio a Torino, al Teatro Valdocco di  via Sassari 28/D, si svolgerà il  primo TEDx italiano dell’anno, con  13 ospiti internazionali che con le loro idee  potrebbero aiutarci a fare la nostra parte nell’innovazione sociale.
 
Il tema del prossimo TEDxTorino TEDxTorino, realizzato grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo,  è la cooperazione ed è di grande attualità. HUMANS IN CO – Evolve your idea of cooperation. Quali le parole chiave?
  • COOPERAZIONE
  • LAVORARE INSIEME (il tema della giornata, un fil rouge che attraversa tutti e 13 gli interventi)
  • DONNE (ben 9 speaker su 13 sono donne)
  • GIOVANI (6 speakers su 13 hanno meno di 40 anni)

 
 “Cooperare significa operare insieme per il raggiungimento di un obbiettivo comune e mai come ora nella storia dell’umanità la società ha avuto bisogno di cooperare, di fare della collaborazione la chiave di volta della lotta alla povertà, della promozione della pace, della difesa dei diritti e della costruzione dello sviluppo sostenibile.”, afferma Enrico Gentina, tra gli organizzatori del TEDX Torino
 
I 13 protagonisti che saliranno su palco sono nomi noti, artisti e atleti di fama internazionale, ma anche cittadini che hanno qualcosa di unico da raccontare, a tutti. “Ci sono cose che da soli non si possono fare. E i 13 ospiti hanno dietro di loro una grande squadra con cui hanno cooperato. Per chi conosce il format TEDx si tratta di una novità perché generalmente il palco è degli individui e delle loro idee. La sfida di TEDxTorino è raccontare storie di gruppi e di incontri come il vero centro del cambiamento”, continua Gentina.
CO- working, CO-sharing, CO-city, ma anche COOPERAZIONE sociale… CO- è il prefisso del 2018 e sarà il tema del prossimo TEDxTorino!
 
LE IDEE CHE CAMBIERANNO IL MONDO
Nell’epoca dell’individualismo ci sono cose che da soli è impossibile realizzare.
 
Attesissimo il talk di SURYA BONALY, la pattinatrice franco-americana che ha osato sfidare le leggi olimpiche.  Surya è una delle poche donne al mondo a saper eseguire il salto mortale all'indietro (o back flip), vietato in competizione dall'International Skating Union (ISU). Fu lei, che aveva pronunciato il giuramento degli atleti alle Olimpiadi invernali di Albertville 1992, a rompere gli schemi dei giochi olimpici nel 1998 a Nagano quando, capito che non sarebbe arrivata a medaglia, eseguì il salto vietato mandando il pubblico letteralmente in delirio. Ma una vittoria sportiva, una figura eccezionale non sono solo merito dell’atleta. Quanto conta allora la squadra che lavora insieme al campione?
 
C’è la ex top model nigeriana BALI LAWAL, con la sua idea di cooperazione nella moda, fatta di capacità di immaginare, sognare e creare nuovi stili. Scesa dalle passerelle dopo aver sfilato per i più grandi della moda, da Armani a Bulgari, Krizia, Chopard, Calvin Klein, Versace, Damiani, ha fondato il progetto A Coded World, dove Coded significa “combining our diverse ethnicities differently”. Vale a dire: voglio mettere insieme giovani talenti da tutto il mondo e dare loro una possibilità nel settore della moda. Africani, francesi, filippini, colombiani. Non solo moda, anche arte e musica.
 
LIRI LONGO è la direttrice della cooperativa che a Venezia lavora insieme ai detenuti del carcere maschile per produrre le borse Malefatte. Racconterà il progetto e di come ha trovato sulla sua strada l’artista americano Mark Bradfors, che si è innamorato di Malefatte, un esempio di cooperazione sociale, di lavoro che riabilita e ci spiega come la produzione di borse possa essere una forma di riscatto sociale.
 
XAVIER SIMONIN è un artista francese, sicuramente un visionario. Insieme al suo gruppo di lavoro ha fatto nascere il Festival de Shael Ouvert, convinto che la ricchezza per un territorio sia nascosta anche nella sua cultura. Oggi lavora, insieme a tantissimi artisti, al Festival ma anche al progetto della creazione di un Liceo Artistico in Africa, affinché arte e cultura possano essere i protagonisti di un progetto umanitario.
 
CATTERINA SEIA, direttore scientifico del Giornale delle Fondazioni.
 
La cooperazione si studia ma soprattutto si vive. E sarà VINCENZA PELLEGRINO, docente all’Università di Parma, a raccontarci il suo modello di università partecipata.  Oggi nei suoi corsi è già così… Per capire davvero bisogna uscire dalle aule, andare al di là dei libri, rompere gli schemi. Nelle sue lezioni migranti, clochard, carcerati sono già stati tante volte i protagonisti in aula per raccontare il tema dell’immigrazione, del degrado, della detenzione dal loro privilegiato punto di vista.
A TEDxTorino ci racconterà come vorrebbe che fosse l’università fra 10 anni.
 
Ma a TEDxTorino si parlerà anche di economia, diritto, teatro di strada, danza, tecnologia…
 
TUTTI GLI OSPITI
SURYA BONALY, BALI LAWAL, LIRI LONGO, XAVIER SIMONIN, CATTERINA SEIA, VINCENZA PELLEGRINO, FRANCESCA ROSSO, PASQUALE LONGO, MARTINA SORAGNA, MICHELE MARMO, GIULIETTA ALFIERI, FRANCESCO CANDELARI, ALESSANDRA QUARTA.
 
IL MODELLO TED e TEDx
Il modello è quello di TED, l’organizzazione no profit americana nata nella Silicon Valley per andare alla "ricerca di idee che meritano di essere diffuse” e condividerle. Il suo motto: «Ideas Worth Spreading». La prima conferenza TED del 1984 fu una conferenza sulla tecnologia, l’intrattenimento e il design. Oggi invece le conferenze TED trattano una grandissima varietà di argomenti, dalla scienza, al business, alle tematiche globali, in più di 117 lingue. Il principale evento TED, nato e cresciuto nella prosperosa Silicon Valley, si tiene oramai da qualche anno a Vancouver in Canada.
Ogni speaker che sale sul palco ha tra i 5 e i 14 minuti per parlare della propria idea. Innovativa, rivoluzionaria, controcorrente, sorprendente. Il bello è che anche argomenti che sembrano distanti e poco comprensibili, sul palco di TED hanno la capacità di apparire semplici e alla portata di tutti.
Nel mood di «Ideas Worth Spreading», TED promuove il programma TEDx, che consiste in una serie di eventi locali, organizzati in modo indipendente in tutto il mondo, sotto licenza concessa da TED, e che hanno come obiettivo quello di riunire comunità, organizzazioni, individui che possano vivere un’esperienza simile a quella proposta da TED.
Circa 1000 posti a sedere, di solito esauriti in pochi giorni. Collegamento in streaming e poi la pubblicazione sul portale internazionale di TED (www.ted.com), che porta in rete le idee che cambieranno il mondo.