artlab17_590x100.jpg

FONDAZIONE CASSA DI RISAPRMIO DI BIELLA

Anno censimento: 
2013
Regione: 
Piemonte
Dati anagrafici
Indirizzo sede Via Garibaldi, 17
Cap 13900
Città Biella
Contatti telefonici 015-2520432
Contatti e-mail info@fondazionecrbiella.it
Sito internet www.fondazionecrbiella.it
Presidente Luigi Squillario
Vicepresidente Paolo Lavino
Direttore Mario Ciabattini
Numero di dipendenti 7
Data del rinnovo del Consiglio di amministrazione 2017
Dati economici
Patrimonio netto al 31-12-2011 216,667,388
Patrimonio netto al 31-12-2012 217,837,525
Totale erogazioni 2011 6,229,982
Erogazioni arte e cultura 2011 1,541,045
Totale erogazioni 2012 7,092,019
Erogazioni arte e cultura 2012 1,323,599
Stima totale erogazioni 2013 6,110,000
Stima erogazioni arte e cultura 2013 950,000
Strategie e strumenti d'intervento nella cultura
L'Ente, che si pone come obiettivo prioritario lo sviluppo culturale, economico e sociale del Biellese da raggiungere con erogazioni dirette a enti e istituzioni no profit che perseguano finalità analoghe e con progetti propri, si è dotato per il 2011-2014 di un articolato Documento programmatico pluriennale sulle strategie di intervento nei vari settori statutari. Si fa promotore e catalizzatore verso enti istituzionali e le associazioni operanti sul territorio.
Principali azioni
Promuove il restauro di strutture e oggetti d'arte, il censimento e la messa in sicurezza dei beni artistici delle chiese biellesi con un ampio progetto pluriennale. Sostiene mostre, eventi e iniziative culturali (con particolare attenzione al Museo del territorio biellese), la musica e il teatro mettendo a disposizione strutture (Palazzo Gromo Losa di Prarolo) e finanziando corsi ed eventi. Acquisisce, digitalizza e divulga archivi fotografici storici attreverso progetti pluriennali e collaborazioni con il MIBAC - ICCD. Promuove le arti attraverso premi (Premio Biella letteratura industria e Premio internazionale Biella incisione); dota di volumi di interesse locale le biblioteche del Biellese («Progetto regali di parole»); realizza mostre ed eventi legati all'arte e alla fotografia.
Progetti innovativi
Potenziamento della progettualità culturale propria con lo «Spazio cultura» operativo dal 2009: con sala esposizioni, biblioteca e postazioni multimediali per consultare gli archivi fotografici che rappresentano una specificità con migliaia di immagini che documentano gli avvenimenti biellesi tra l'inzio del secolo e i primi anni '90 del '900 (i fondi Valerio e Martinero, sono completamente digitalizzati e consultabili presso la struttura; gli archivi dei fotografi Minoli, Bogge, Cremon e Terreo sono invece in fase di riordino); progettazione di un polo culturale sui temi della comunicazione visiva che parta dal documento fotografico per giungere alle forme contemporanee di gestione dell'immagine (dalla lastra al web alla Tv- nb a Biella è nata la prima rete Tv privata italiana: Telebiella).
Patrimonio storico-artistico
Collezione di 100 opere di arte biellese dall'Ottocento a oggi, incrementata e valorizza con mostre e cataloghi; 7 archivi fotografici che hanno stimolato il progetto di censimento dei fondi fotografici biellesi in collaborazione con il DocBi e la creazione di un portale internet dedicato; biblioteca di ca 6mila volumi di storia locale, arte e fotografia (l'Ente conserva l'Archivio storico del Monte di Pietà con 2.500 unità). Sul fronte immobiliare ha fatto importanti acquisizioni tra cui lo «Spazio cultura» e Palazzo Gromo Losa al Piazzo che ospiterà iniziative culturali e sociali; possiede immobili presso il Ricetto di Candelo: Casa e Torre del Principe e Villa Boffo, che verrà utilizzata per progetti propri in campo artistico e fotografico.